"Il Riciclo" degli oggetti è possibile

Alla sua seconda edizione è tornato con successo il mercatino del riuso "il Riciclo" Domenica 11 Ottobre, organizzato e promosso da Legambiente Reggio Emilia presso il parcheggio scambiatore Polveriera in Via Mirabello, per una giornata all'insegna della rivalorizzazione degli oggetti e della solidarietà sociale.
Il grande interesse per l'iniziativa, per il primo anno seguita da Legambiente, era già evidente prima del giorno della manifestazione, visto l'altissimo afflusso di richieste di iscrizione pervenute e le numerose telefonate di domande riguardo le modalità di partecipazione e svolgimento del mercatino; le piazzole previste erano limitate a 140 e dopo il primo minuto, appena dopo il via alle iscrizioni via mail, i posti erano già esauriti.

Una bellissima giornata di sole ha accompaganto l'intera iniziativa, che si è svolta a partire dalla mattina presto, coinvolgendo moltissime persone: commercianti più o meno improvvisati, tra cui alcune associazioni no-profit, e un buon pubblico, affluito durante tutto il corso del mercatino.
Anche il gruppo delle Gev, Guardie Ecologiche Volontarie di Legambiente Reggio Emilia, è stato occupato tutto il giorno a turni, per effettuare controlli e rilevazioni riguardo l'abbandono di rifiuti, cercando il più possibile di mantenere in ordine il piazzale e di mediare rari ed eventuali diverbi tra i partecipanti. Inoltre, un banchetto con i volontari di Legambiente dove trovare risorse informative e materiali per la pulizia, era a disposizione all'inizio del piazzale, dalla fermata del minibus navetta.
A fine giornata e con grande impegno da parte dei volontari, l'area è stata lasciata pulita,se ne è approfittato con i nostri volontari per pulire la siepe che costeggia i caseggiati, raccogliendo due sacchi di rifiuti, costituiti prevalentemente da bottiglie di birra, contenitori di cartone ed altra immondizia lasciata da chi frequenta il
parcheggio.

"Il Mercatino Il Riciclo - afferma il presidente dell'Associazione Massimo Becchi - ha come scopo la diffusione della cultura del recupero e intende rendere più consapevoli i cittadini riguardo i rischi ambientali causati dallo spreco delle risorse, dal dilagare della pratica dell’usa e getta degli oggetti e dell'abbandono incontrollato dei rifiuti.

Questa iniziativa rappresenta inoltre un’occasione per sperimentare e diffondere una differente modalità di economia che assume anche un valore sociale in quanto privilegia i rapporti tra le persone, condividendo le proprie cose con gli altri in modo utile, attivo e divertente."

Passare una giornata diversa e ritrovare il piacere di conversare e magari “liberarsi” di un oggetto inutile per scambiarlo o acquistarne un altro a bassissimo costo o addirittura barattarlo, è sicuramente un modo diverso di fare “economia” e, al tempo stesso, contribuire alla riduzione della produzione dei rifiuti.

Ringraziando tutti i partecipanti e i volontari coinvolti, ci auguriamo che anche per la prossima edizione de "Il Riciclo" prevista per l'8 Novembre, la partecipazione e l'interesse restino alti. Ricordiamo in ogni caso che le modalità e i termini di iscrizione saranno pubblicati sul sito internet www.legambientereggioemilia.it e sulla nostra pagina facebook.

 

 
Puliamo il Mondo 2015

PULIAMO IL MONDO DAI RIFUTI E DALLE MAFIE: STORICA INIZIATIVA DI VOLONTARIATO AMBIENTALE DA LEGAMBIENTE CON LA PARTECIPAZIONE ALLA MANIFESTAZIONE “SVEGLIATI AEMILIA”

Insieme per ambienti più puliti e città più belle anche a Reggio Emilia: durante lo scorso fine settimana, si è svolta la storica iniziativa “Puliamo il Mondo”, l’edizione italiana di Clean up the world, promossa in Italia da Legambiente, il più grande appuntamento internazionale di volontariato ambientale nato a Sydney nel 1989, che coinvolge ogni anno oltre 35 milioni di persone in circa 120 Paesi nel mondo.
L’iniziativa ha visto la partecipazione, nelle giornate di venerdì 25 e sabato 26 Settembre, principalmente dei ragazzi delle scuole, impegnati in molti casi al mattino, in altri nel pomeriggio nei centri dei paesi, con la presenza di genitori, cittadini e volontari.
Per la prima volta quest’anno, per i tanti volontari di Legambiente non impegnati nelle attività nelle scuole, non è stata prevista la pulizia di un’area pubblica, ma la partecipazione alla manifestazione “Svegliati Aemilia”, a cui ha presenziato anche il Presidente nazionale di Legambiente e il presidente del nostro Circolo di Reggio Emilia, un corteo organizzato da un cartello di associazioni contro le mafie per tenere alta l’attenzione sui fatti che da inizio anno hanno portato ad arresti per 117 persone nella nostra regione e al sequestro di milioni di euro di beni. Fra poche settimane si aprirà infatti il processo, il secondo in Emilia-Romagna contro la ‘Ndrangheta.

A partire da venerdì 25 in città e provincia sono iniziate le operazioni di pulizia, a dare il via all’evento locale sono stati i più piccoli: bambini di età dai 3 ai 5 anni della Scuola dell’infanzia Haiku di Reggio Emilia che dopo una breve introduzione riguardo la manifestazione da parte di un volontario, sono stati “investiti” come cavalieri di un “Mondo più pulito” con la classica pettorina gialla e, armati di guantini extra-small, pinze e sacchi, sono usciti nel parcheggio antistante l’ingresso per ripulirlo dalla sporcizia e renderlo finalmente un luogo di passaggio più pulito e fruibile a tutti.
Anche a Viano, nella mattinata di venerdì, si è svolto l’evento di “Puliamo il mondo” con la partecipazione dei componenti del Consiglio comunale Ragazzi, delle classi III della Scuola secondaria di primo grado di Viano e I,II,III di Regnano invitati dal Comune di Viano.
La giornata è iniziata presso la palestra di Regnano con un’introduzione da parte dell’Assessore con delega scuola ed ambiente che ha spiegato il programma della mattinata. A seguire, la proiezione dei video sulle campagne di sensibilizzazione e i cenni storici internazionali e nazionali dell’evento. Il Corpo Forestale ha preso poi la parola per spiegare il proprio lavoro nella tutela del territorio. Dopo la distribuzione ai ragazzi e agli insegnanti dei materiali per la pulizia, i due gruppi si sono divisi lungo la SP63 accompagnati dall’Assessore e da un paio di membri del Corpo Forestale dello Stato, del gruppo comunale degli Alpini e di Legambiente: il gruppo di Viano ha ripulito il tratto che dalla scuola va in direzione San Giovanni, invece Regnano quello che va in direzione Albinea. Per concludere la giornata insieme, i ringraziamenti a tutti i partecipanti, enti e scuole, e la distribuzione del Rifiutologo agli studenti, un depliant completo da utilizzare come strumento pratico per una consapevole raccolta differenziata.
A Roncocesi la scuola primaria S.G. Bosco anche quest’anno ha preso parte all’iniziativa: ogni classe infatti, ormai esperta, ha intrapreso la pulizia delle aree interne e adiacenti la scuola e nei parchi circostanti dai classici rifiuti quali plastica, cartacce, sigarette e lattine, fino al ritrovamento dei rifiuti più strani. La mattinata di venerdì si è conclusa spiegando cosa e come si differenzia correttamente, inoltre per rendere ancora più piacevoli gli spazi esterni comuni della scuola, gli studenti hanno piantato alcuni bulbi di fiori, oltre ad alcune piccole opere di manutenzione del verde organizzate dal Preside.
Prosegue l’evento nella mattinata di sabato 25 a Baiso, dove le classi III, IX e X della Scuola Primaria, prima della partenza per le operazioni di pulizia, si sono ritrovate nel cortile della scuola per riflettere riguardo i principi e gli scopi della giornata. Dopo l’intervento del responsabile delle attività ambientali del comune e del vicesindaco Roberto Marzani, gli alunni accompagnati anche dal rappresentante di Legambiente, si sono dedicati con serietà e impegno alla pulizia delle aree verdi contigue alla scuola e al parco del paese. Attrezzati di tutto punto, i ragazzi hanno in poco tempo raccolto un “ricco bottino” di cartacce e rifiuti, capendo quanto è importante il rispetto dei luoghi pubblici e della natura.
Anche a Poviglio, sono partiti sabato alle ore 9:00 dall’Istituto Comprensivo G.Pascoli con tutta la scolaresca seguita dagli insegnanti delle 13 classi e dai due Assessori della scuola e dell’ambiente, a ripulire la zona residenziale circostante, compresi i parchi “ Parcobaleno “ e “ parco SoleGioia”, con la fine dell’evento come prestabilito davanti al circolo Kaleidos.
A Fabbrico le aree interessate alle opere di pulizia, a partire dalle ore 9:30 sono state le vie del paese e i parchi, a cura dei ragazzi della Scuola Primaria e Secondaria di primo grado e con la partecipazione di numerose associazioni, per l’evento denominato “Mi Fabbrico un Gioco”, sia di carattere ambientale che sportivo.

Parallalelamente, nella stessa mattinata di sabato 26, e in occasione di questo evento internazionale, il contributo del Circolo di Legambiente di Reggio Emilia è stato dedicato all’iniziativa “Svegliati Aemilia”: il corteo, formato da membri di Legambiente, dell’associazione Cortocircuito, Colore - cittadini contro le mafie, Libera - associazioni nomi e numeri contro le mafie, del comitato Antidroga, del Movimento Agende Rosse “Rita Atria” di Reggio Emilia e gruppi di cittadini è partito alle 10:00 da Piazza Gioberti per giungere fino al Parco Cervi dove si è tenuto un sit-in con interventi di alcuni rappresentanti di mondi che da tempo si battono per legalità, diritti e giustizia. Dopo un intervento iniziale da parte di Caterina Lusuardi, che ha animato la mattinata, sono seguiti discorsi e approfondimenti significativi da parte di Elia Minari e Francesca Montanari, associazione Cortocircuito a cui hanno fatto seguito alcune registrazioni delle intercettazioni telefoniche di alcuni indagati; poi ancora importanti parole di Marco Imperato, magistrato; Cinzia Franchini, imprenditrice e presidentessa nazionale CNA-Fita, che con forza ha sottolineato l’evidente assenza da parte dei cittadini all’iniziativa e dell’importanza di SVEGLIARSI e agire contro palesi atti di corruzione; Federico Lacche, Libera Radio; Fiorella Ferrarini, vicepresidente Anpi Reggio Emilia; Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale Legambiente, che ha espresso il costante impegno di Legambiente per la cooperazione per la legalità contro gli abusi e gli ecoreati, per combattere sistemi organizzati per lo sfruttamento delle risorse e la gestione dello smaltimento dei rifiuti; Nadia Monti, referente regionale “Avviso Pubblico”; Gaetano Alessi, co-autore del Dossier “Le Mafie in Emilia Romagna” e infine Giovanni Tizian, giornalista de “l’Espresso”.
Una giornata dedicata, per l’Associazione Legambiente, a “Puliamo il Mondo dalle Mafie” che voleva essere una “sveglia” ma che ha riscosso però poco successo da parte dei cittadini reggiani; questa è stata la prima di tante iniziative che speriamo possano diffondersi nella nostra regione. Soltanto attraverso un’assunzione diretta di responsabilità e una mobilitazione da parte di tutti, nessuno escluso, potremo cambiare le cose e gridare il nostro rifiuto unanime contro la corruzione e la criminalità organizzata.

Non si sono fermate invece le attività di pulizia di “Puliamo il Mondo” nella provincia: nel pomeriggio di sabato a Rubiera un gruppo formato da una parte degli Scout Rubiera 1, alcuni genitori e l’Assessore per l’ambiente, sono partiti dalla pieve di San Faustino percorrendo la pista ciclabile fino alla rotonda con Via Chiaviconi, alla quale si sono uniti con il resto del gruppo Scout, i volontari, i ragazzi e gli insegnanti della Scuola Media E.Fermi con la presenza della vice Preside, il comitato genitori e l’Assessore alla scuola. Arrivo al parco pubblico di Fontana, dove COOP Consumatori Nordest aveva organizzato un gazebo per offrire ai ragazzi ed adulti la merenda.
Brevi ringraziamenti a tutti i partecipanti da parte dall’Assessore all’ambiente.
Sabato 26 Settembre nel pomeriggio si è tenuta l’operazione anche a Borzano di Albinea: all’iniziativa hanno partecipato il sindaco Nico Giberti, l’Assessore e i rappresentanti dell’ufficio ambiente del comune, Elisabetta Membro del C.E.A., numerosi cittadini e studenti delle scuole di Albinea e Borzano e i rappresentanti di Legambiente. Il ritrovo è stato presso la sede del Centro di Educazione Ambientale, dove, dopo la distribuzione ad adulti e bambini del kit per procedere alla pulizia, i gruppi formati sono stati tre: il primo costituito da cittadini già esperti che hanno pulito la parte alta di Borzano, il secondo gruppo formato dai ragazzi delle scuole medie, i genitori, il sindaco e un membro di Legambiente si sono occupati della zona del cimitero proseguendo poi in Via Ariosto, Via Bassi, e la zona del campetto fino alla provinciale. Il terzo gruppo formato dai più piccini accompagnati dai genitori, dall’assessore e da alcuni volontari, si sono concentrati sulla zona del parco e del campo da calcio, via Gramsci fino alla scuola elementare. Anche a Cadelbosco di Sopra, per stimolare la partecipazione attiva della cittadinanza ad attività di volontariato e far crescere il senso civico e la cura dei beni e degli spazi della comunità, l’amministrazione comunale assieme a Legambiente, ANPI, ARCI, Pro Loco e altre associazioni operanti sul territorio comunale hanno aderito, nel pomeriggio di sabato 26 Settembre, all’iniziativa “Puliamo il mondo”.
Dopo il ritrovo nella piazza J.Lennon, i volontari, il sindaco Tania Tellini e un nutrito gruppo di cittadini e famiglie con bambini e ragazzi si sono messi all’opera per le vie del paese alla caccia dei rifiuti che irrispettosamente vengono abbandonati a terra o agli angoli delle strade mostrando come, con un pò di senso civico e buona volontà, sia possibile vivere e giocare in un mondo più pulito. La manifestazione a Cadelbosco è proseguita anche domenica 27, con la partecipazione di circa 50 persone suddivise tra il comune Capoluogo e le frazioni di Villa Argine e Villa Seta e Cadelbosco Sotto, con un buon gruppo di bambini e ragazzi. Al termine della giornata un intero furgone di spazzatura è stato riempito e inviato all’isola ecologica, con la consapevolezza di aver reso più piacevoli gli spazi condivisi del paese.

Un ringraziamento speciale a tutti i partecipanti anche da Legambiente, impegnata da sempre per il problema dell’abbandono dei rifiuti e per la prioritaria salvaguardia dell’ambiente, convinti che solo con la cooperazione è possibile riportare bellezza ed armonia nel mondo.
Il lavoro è ancora tanto e la partecipazione a eventi di questa importanza non è mai abbastanza, ma sicuramente questa iniziativa ha sempre una grande valenza educativa e un forte impatto: un gesto che aiuta a rinsaldare il rapporto tra l’ambiente, l’ente pubblico e i cittadini, facendo crescere un senso di appartenenza comune nella collettività, a partire dai più giovani.

Tutti i materiali per la pulizia sono stati forniti da Legambiente e Iren.
Ricordiamo inoltre alla cittadinanza che per segnalare abbandoni di rifiuti, basta inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o telefonare al numero 0522.431166.

 
Vuoi sostenere le attività di Legambiente Reggio Emilia senza tirare fuori un centesimo? Destina il 5 per mille alla nostra associazione.

Come fare?

È molto semplice: nella prossima dichiarazione dei redditi indica il codice fiscale della nostra associazione 91071570351 nell'apposito campo "sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni e fondazioni", come indicato qui sotto. Ricordiamo che il 5 per mille non comporta nessuna spesa aggiuntiva per il contribuente (come vale per l'8 per mille).

Grazie di cuore!

 
Puliamo Viano

Giornata di volontariato ecologico, sabato 28 marzo a Viano, a Regnano e S.Giovanni. L’iniziativa è organizzata dall’amministrazione comunale di Viano, Baiso e Carpineti, dall’associazione nazionale alpini e dalle altre associazioni di volontariato del paese, con la partecipazione del comando stazione Corpo forestale dello Stato di Viano, A.T.C. re 3 “collina” e Legambiente Reggio Emilia.
“Puliamo Viano” si è svolto sabato mattina, a Viano.  Alle 8.30 i ragazzi della scuola di Viano sono partiti per le zone di raccolta dei rifiuti. Inoltre numerosi cittadini hanno participato nella raccolta di rifiuti e sistemazione del verde con senso civico e cura dei beni e degli spazi della comunità. Al rientro ha stato organizzato uno spuntino a base di primi piatti e selvaggina presso la Pagoda - Parco pubblico di Carpineti.


 
« InizioPrec.21222324252627282930Succ.Fine »

Pagina 21 di 30

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

Legambiente RE effettuerà in Polveriera un mercatino del riuso chiamato "IL Riciclo". L'intento è quello di favorire una seconda vita agli oggetti e alle cose delle nostre case. Le date di quest'anno sono le seguenti:


Domencia 25 marzo 2018 inizio iscrizione lunedi 19 marzo 2018 ore 20:00

Domencia 27 maggio 2018 inizio iscrizione lunedi 21 maggio 2018 ore 20:00

Domencia 3 giugno 2018 inizio iscrizione lunedi 28 maggio 2018 ore 20:00 PIAZZOLE ESAURITE

Causa la concomitanza di un evento imprevisto che occupa gran parte dell'area del mercatino la data del 27 maggio viene soppressa e sostituita con Domenica 3 giugno. Ci scusiamo per il contratempo certi che vorrete aprezzare gli sforzi per effettuare comunque una giornata dedicata al riuso alla Polveriera ci vediamo pertanto il 3 giugno"

Per iscriversi al mercatino mandare una mail a partire dalla data e ora segnalata come inizio iscrizione con la prenotazione indicando nome, cognome, numero di telefono e comune di residenza, tutto in una unica riga diviso da spazi, come da esempio di seguito,

ROSSI PAOLO 3401234567 CAVRIAGO (RE)

all'indirizzo:

mercatino@legambientereggioemilia.it

Le iscrizioni saranno accettate in ordine cronologico di arrivo a partire rigorosamente dalle ore 20:00:00. Sarà inviata risposta di accettazione, con le indicazioni organizzative, entro 48 ore.

NOVITA! Non si spedirà una mail per la non accettazione. Sarà predisposta una lista d’attesa di 20 espositori. Si prega nel caso di rinuncia di scrivere una mail per la disdetta il prima possibile. Non saranno ammesse prenotazioni telefoniche. Con ogni mail è possibile prenotare una singola piazzola. Ogni persona può effettuare una sola iscrizione.

IMPORTANTE: Sono ammessi al mercatino solo coloro che si presenteranno con una autovettura (per il trasporto di persone). Anche i mezzii di supporto, che poi dovranno uscire, dovranno essere autovetture. Non sarà ammesso un altro tipo di veicolo che non sia una autovettura.

Nel corso dell'anno non si può partecipare più di due volte come espositore.

Prezzo della piazzola euro 15. Pagamento da effettuare in loco direttamente la domenica mattina.

Comunicati Stampa