Bosco Urbano

Il bosco urbano di Reggio Emilia è situato nella zona nord della città, accanto all'abitato di San Prospero Strinati, in un'area di 32 ettari, nella quale si trovano 6500 piante, 900 piantine disposte a siepe e 380 alberi adulti.

Il bosco rinasce a zone: da una parte viene impiantato un bosco che riproduce la nascita in natura (zona di rinaturalizzazione) e dall'altra parte viene messo un bosco già "grande" e pronto per essere guardato ed abitato (zona pronto effetto).

All'interno dell'area si trovano numerose tipologie di piante:

  • Acer opalus (acero opalo)
  • Acer campestre (acero campestre)
  • Alnus glutinosa (ontano nero)
  • Carpinus betulus (carpino bianco)
  • Cornus mas (corniolo maschio)
  • Corylus avellana (nocciolo)
  • Crataegus spp. (biancospino)
  • Fraxinus angustifolia (frassino ossiilio)
  • Fraxinus excelsior (frassino maggiore)
  • Juniperus communis (ginepro)
  • Laburnum anagyroides (maggiociondolo)
  • Malus sylvestris (melo selvatico)
  • Ostrya carpinifolia (carpino nero)
  • Pinus sylvestris (pino silvestre)
  • Populus alba (pioppo alba)
  • Populus nigra (pioppo nero)
  • Populus tremula (pioppo tremolo)
  • Prunus avium (ciliegio dolce)
  • Prunus spinosa (prugnolo)
  • Pyrus pyraster (pero selvatico)
  • Quercus cerris (cerro)
  • Quercus ilex (leccio)
  • Quercus petraea (rovere)
  • Quercus pubescens (roverella)
  • Quercus robur (farnia)
  • Salix alba (salice bianco)
  • Salix fragilis (salice fragile)
  • Salix trianda (salice da ceste)
  • Sambucus nigra (sambuco)
  • Sorbus domestica (sorbo domestico)
  • Taxus baccata (tasso)
  • Tilia cordata (tiglio)
  • Tilia platyphylos (tiglio)
  • Ulmus campestris (olmo)
  • Ginkgo biloba (ginkgo)

Le siepi sono costituite prevalentemente da specie vegetali arboree ed arbustive. Offrono una notevole varietà di habitat, ospitando e proteggendo numerose specie animali che nell'attuale paesaggio agricolo sono spesso minacciate. Le principali essenze sono:
  • Cornus sanguinea (sanguinello)
  • Corylus avellana (nocciolo)
  • Frangula alnus (frangola)
  • Salix trianda (salice da ceste)
  • Salix fragilis (salice fragile)

Le zone umide sono ambienti caratterizzati da ampi specchi d'acqua, ricchi di vegetazione sommersa; nell'intrico di radici, fusti e foglie trovano riparo da predatori numerosi organismi acquatici (invertebrati, larve di anfibi, avannotti e pesci adulti). Intorno agli specchi d'acqua è presente una vegetazione idrofila. Le principali essenze sono:
  • Salix alba (salice bianco)
  • Fraxinus angustifolia (frassino ossifilloum)
  • Ulmus campestris (olmo)
  • Alnus glutinosa (ontano nero)
  • Quercus robur (farnia)
  • Populus nigra (pioppo nero)

Legambiente e l'associazione Amici del Bosco Urbano da tempo lavorano per mantenere pulito questo polmone verde alle porte della città, organizzando varie iniziative. Vieni a visitare il bosco e a respirare sana aria pulita!

 

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

In considerazione delle nuove norme chi dovrebbero uscire a breva da parte della regione Emilia romagna riguardanti i mercatini del riuso, il nostro primo mercatino Il Riciclo al parcheggio della Polveriera nel 2020 si terrà domenica 17 maggio (previa autorizzazione da parte dell'amministrazione comunale di Reggio Emilia).

Tutti coloro che intendono partecipare al mercatino "Il Riciclo" di Legambiente Reggio Emilia devono REGISTRARSI preventivamente sul sito http://mercatini.legambientereggioemilia.it compilando i dati richiesti. Seguirà da parte di Legambiente la conferma della avvenuta registrazione. La registrazione - e solo questa- da la possibilità d'iscriversi ai mercatini alla data e ora di volta in volta stabiliti durante l'anno.

Comunicati Stampa

Solo nell’ultimo weekend dai sopralluoghi delle nostre Guardie Ecologiche – dichiara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia – sono emersi due nuovi abbandoni nelle campagne intorno alla città, di particolare gravità visto che si tratta di rifiuti speciali e di ritrovamento di diversi sacchi contenente cartongesso, abbandonati nell’alveo del torrente Crostolo in località Cadelbosco di Sopra. Per non farsi mancare nulla, in prossimità di Casa Manfredi a Villa Sesso durante una attività di plogging sono stati rinvenuti 30 sacchi contenuti scarti edili. E’ evidente che questi rifiuti sono stati scaricati da furgoni e non certo da autovetture. In questi casi le nostre Guardie Ecologiche hanno verificato l’eventuale presenza di elementi atti a rintracciare i responsabili e poi segnalato agli organi competenti. Non sono mancate le sorpese al parco del Mauriziano, da poco oggetto di pulizia, dove, oltre alla ormai immancabili sinringhe, è stata rinvenuta una pistola scacciacani e dei sex toys.

A fronte di queste situazione si è registrato nelle ultime settimane un aumento esponenziale delle iniziative di pulizia da parte dei cittadini, che armati di sacchetti e guanti, da soli o in piccoli gruppi, hanno raccolto rifiuti in tutta la provincia: un’iniziativa lodevole che a Reggio in particolare si scontra però con l’impossibilità di conferire questi rifiuti nelle isole ecologiche a seguito del nuovo sistema di tariffazione puntuale dei rifiuti indifferenziati e del conseguente divieto da parte dei cittadini di portare i sacchi di ingombranti nelle isole ecologiche, con il rischio che poi quanto raccolto resti a lungo a bordo strada.

Per tutelare il nostro territorio resta fondamentale la collaborazione con i cittadini, che frequentano luoghi solitamente non controllati dalla normale vigilanza. Per le segnalazioni si può chiamare il n° 0522.431166 o scrivere a info@legambientereggioemilia.it