Riparte il Gruppo di Acquisto Solare di Legambiente


Dopo il successo della prima edizione, partita a febbraio e che ha visto l'installazione di 10 impianti fotovoltaici da 3 Kw su altrettante abitazioni di cittadini della provincia di Reggio Emilia ad un prezzo competitivo di 3650 €/Kw, a fine novembre partirà il nuovo GAS (Gruppo di Acquisto Solare) di Legambiente Reggio Emilia.

Scopo del GAS è costituire un gruppo di persone (più ampio possibile) interessate all'installazione di un impianto fotovoltaico per fare massa critica e ottenere dalle aziende sconti piuttosto sostenuti (attorno al 20-30%). Raccolte le adesione, Legambiente svolgerà una gara d'appalto secondo un capitolato tecnico per decretare l'azienda con il miglior rapporto qualità/prezzo, grazie all'aiuto di un tecnico di fiducia super partes. Ogni ditta può partecipare alla gara secondo le modalità del capitolato tecnico, presente sul sito di Legambiente Reggio Emilia.

La nuova edizione del GAS inizierà con cinque serate di presentazione del gruppo e del suo funzionamento secondo il seguente calendario definitivo:

- Martedì 29 novembre: ore 20.45 a Rubiera presso la sala Civica
- Mercoledì 30 novembre: ore 20.45 a Reggio Emilia presso la Gabella di via Roma
- Martedì 6 dicembre: ore 20.45 a Castelnuovo ne' Monti presso la Sala del Consiglio Comunale in piazza Gramsci 1
- Martedì 13 dicembre: ore 20.45 a Montecchio presso la sala Rossa
- Giovedì 15 dicembre: ore 20.45 a Fabbrico presso la sala Aldo Moro in corso Roma 35/37

Durante le serate, aperte a tutti, sarà possibile iscriversi al GAS senza impegno. L'azienda vincitrice farà poi un sopralluogo gratuito e senza impegno nelle abitazioni e invierà il preventivo di spesa. A quel punto, ogni famiglia potrà decidere se continuare accettando il preventivo o rinunciare all'impianto senza spese aggiuntive.

Per le aziende interessate a partecipare alla gara

SCARICA IL CAPITOLATO TECNICO
SCARICA IL MODULO DI OFFERTA

Per le famiglie interessate

SCARICA IL MODULO DI ISCRIZIONE

 

Comunicati Stampa

“Resterà nella zona di Accumoli, uno dei comuni colpiti dal sisma di pochi mesi fa in provincia di Rieti – dichiara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia – per tutta settimana una squadra di cinque nostri volontari, impegnata nel gravoso compito di recuperare dalle macerie degli edifici privati le parti con un valore storico ed architettonico. L’attività è in collaborazione con il corpo di Vigili del Fuoco e con la Soprintendenza che coordina il recupero. In questo modo nella ricostruzione sanno riutilizzati questi elementi architettonici, mantenendo la memoria storica dei paesi colpiti dal sisma”.

Legambiente da anni organizza corsi di protezione civile su questa materia, proprio perché dopo la prima emergenza che riguarda le persone, in un Paese come il nostro, occorre affrontare il recupero e la messa in sicurezza dei bani culturali, che inevitabilmente vengono danneggiati o distrutti dai terremoti.

Chi è interessato a conoscere le attività di protezione civile e le modalità per diventare volontari operativi può rivolgersi al numero 0522.431166 dalle 9 alle 13 dal lunedì al venerdì o scrivere a info@legambientereggioemilia.it