Festa dell'Albero 2015 nelle scuole di Reggio Emilia: Centinaia di studenti coinvolti in un gesto per la collettività

Torna anche per il 2015 nelle mattinate di Giovedì 19 e Venerdì 20 Novembre a Reggio Emilia la campagna della Festa dell'Albero, promossa e organizzata da Legambiente, che avvicina e coinvolge bambini, ragazzi, insegnanti e volontari, insieme per un gesto di bellezza e amore per la collettività. Negli spazi comuni dei giardini delle scuole verranno accolti piccoli arbusti e alberi, un'azione anche di carattere simbolico che va a sottolineare l'importanza fondamentale delle piante per il benessere comune, in modo da restituire alla comunità locale spazi più verdi e accoglienti per una città più vivibile e sostenibile.

L'iniziativa si svolgerà a partire da Giovedì 19 Novembre in una decina di scuole tra città e provincia, ma saranno i più piccoli, i bambini delle Scuole Materne Haiku e Dante Alighieri di Reggio, a dare il via alla Festa dell'Albero piantando i primi alberelli nei propri giardini, con l'aiuto dei volontari di Legambiente.

Anche la Scuola Primaria Dante Alighieri, vicina alla Scuola Materna, ha aderito all'iniziativa coinvolgendo più di cento bambini; verranno messi a dimora qualche arbusto e numerose giovani piantine di spezie per l’orto scolastico.

Venerdì 19, per la città di Reggio, coinvolte la Scuola Primaria Giosuè Carducci, che ospita ogni anno numerose attività di Legambiente con collaborazione, e la Scuola Primaria Ada Negri che ha aderito all'iniziativa di Legambiente dopo cinque anni dall'ultima piantumazione di alberi da frutto, che si è rivolta all'Associazione per l'occasione della festa, anche riguardo una questione legata ad alcuni alberi di Ippocastano già presenti all'interno del giardino della scuola, che sono affetti da un fungo e che sono ora in fase di valutazione e trattamento da parte del Consorzio Fitosanitario di Reggio Emilia.

La Festa dell'Albero prosegue anche venerdì 20 Novembre dove è stata accolta dalla Scuola Comunale dell'infanzia Michelangelo di Reggio Emilia, dalla Scuola Elementare di Gavasseto e dal comune di Guastalla, che ha coinvolto prima di tutto le scuole locali.

Come in passato, oltre alla consueta piantumazione di diverse piante, realizzata insieme a giovani e giovanissimi studenti delle scuole, sarà utile realizzare semplici gesti simbolici volti a dimostrare la propria gratitudine e volontà di difesa verso gli alberi, che raccontino l’importanza delle piante nella lotta globale ai cambiamenti climatici così come nella vita quotidiana: foto, baci e abbracci, costituiranno gli anelli di una catena a difesa degli alberi, che dal 19 al 22 novembre si costituirà in tutta Italia e in molti Paesi d’Europa.

Aderendo alla Festa dell'Albero le scuole hanno anche l'opportunità di partecipare al concorso fotografico "Albero ti voglio bene" che premierà le immagini più significative dedicate ad un simbolico gesto d’affetto verso i nostri amici verdi: un abbraccio alla vecchia quercia che è a rischio abbattimento, un simbolo del parco o la messa a dimora di nuove piantine come gesto di tutela del territorio.

La fornitura degli alberelli e degli arbusti è stata possibile grazie alla collaborazione del vivaio Torsiello di Bibbiano e dell'ufficio Verde Pubblico del comune di Reggio Emilia. Gli altri materiali per lo svolgimento delle attività verranno portati dall'associazione. Grazie di cuore!!

La iniziativa si realizza grazie al lavoro dei volontari di Legambiente, del Servizio Civile Regionale e Nazionale e al Gruppo delle Guardie Ecologiche Volontarie della Legambiente di Reggio Emilia che rendono possibile questa campagna anche per quest'anno nella nostra città.

 

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

Legambiente RE effettuerà in Polveriera un mercatino del riuso chiamato "IL Riciclo". L'intento è quello di favorire una seconda vita agli oggetti e alle cose delle nostre case. Le date di quest'anno sono le seguenti:

Domencia 14 ottobre 2018 inizio iscrizione lunedi 17 settembre 2018 ore 20:00 e pagamento della quota (15 eur) entro venerdi 28 settembre ore 12:00

Domencia 11 novembre 2018 inizio iscrizione lunedi 15 ottobre 2018 ore 20:00 e pagamento della quota (15 eur) entro venerdi 26 ottobre ore 12:00 

Per iscriversi al mercatino mandare una mail a partire dalla data e ora segnalata come inizio iscrizione con la prenotazione indicando nome, cognome, numero di telefono e comune di residenza, tutto in una unica riga diviso da spazi, come da esempio di seguito,

ROSSI PAOLO 340/XXXXXXX CAVRIAGO (RE)

all'indirizzo:

mercatino@legambientereggioemilia.it

Le iscrizioni saranno accettate in ordine cronologico di arrivo a partire rigorosamente dalle ore 20:00:00. Sarà inviata risposta di accettazione, con le indicazioni organizzative, entro 24 ore.

Non si spedirà una mail per la non accettazione. Non saranno ammesse prenotazioni telefoniche. Con ogni mail è possibile prenotare una singola piazzola. Ogni persona può effettuare una sola iscrizione.

Sono ammessi al mercatino solo coloro che si presenteranno con una autovettura (per il trasporto di persone). Anche i mezzi di supporto, che poi dovranno uscire, dovranno essere autovetture. Non sarà ammesso un altro tipo di veicolo che non sia una autovettura.

Nel corso dell'anno non si può partecipare più di due volte come espositore.

Prezzo della piazzola euro 15, da pagare in anticipo al Loco bar presso il circolo colombofilo in via Mazzacurati, 30 nelle date sopra indicate. Le onls pagano 5 €. Orario di apertura del bar: dalle 6:30 alle 19:00 tutti giorni feriali e dalle 6:30 alle 12:00 i sabati.

I 15 eur si devono mettere in busta chiusa insieme al modulo di iscrizione compilato e fotocopia della carta d'identità. Il non pagamento comporta l'annullamento della prenotazione.


Comunicati Stampa

“Dai sopralluoghi delle nostre Guardie Ecologiche dei giorni scorsi – dichiara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia – sono emersi nuovi abbandoni nelle campagne intorno alla città: di particolarmente consistente è da segnalare l’abbandono di circa una ventina fra televiosori a tubo catodico e monitor a Reggio in via C. Marx prima di Roncocesi, dove in una casa abbandonata poco distante sono stati rinvenuti una cinquantina di pneumatici, materassi ed altri rifiuti. In particolare molti di questi erano stati scaricati dentro una vecchia stalla, quindi occultati alla vista di esterni. Per non farsi mancare nulla, sempre in prossimità di questi abbandoni è stato utilizzato il ponte chiuso sul T. Modolena, che collega via Marx con via Berneri come discarica, scaricando i rifiuti anche nel torrente. E’ evidente che questi rifiuti sono stati scaricati da furgoni e non certo da autovetture. A norma di legge sarà a cura del proprietario bonificare l’area della casa colonica in disuso, così come si consiglia in generale la chiusura di carraie non più in uso e di abitazioni dismesse, visto che solo con operazioni di dissuasione energiche si possono evitare questi abbandoni”