Reggio Emilia 5 febbraio 2009

IL FUTURO DI CADELBOSCO PER I PROSSIMI 20 ANNI: STRADE E CAPANNONI

"L'amministrazione comunale attualmente al governo di Cadelbosco di Sopra - dichirara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio - aveva promesso nel programma elettorale di fermare l'edilizia residenziale e, infatti, bisogna dare atto che dopo il saccheggio vero e proporio copiuto in questi ultimi anni, nel nuovo PSC tale tipo di edificazione è stato notevolmente ridotto (ad eccezione di un intervento piuttosto discutibile a Villa Argine). In compenso però il nuovo PSC propone di creare una nuova area industriale di dimensioni gigantesche in una zona agricola a ridosso del Crostolo, zona che rappresenta ormai l'unica area agricola adicente alla zona Sud dell'abitato di Cadelbosco.
L'altra grande "innovazione" è rappresentata dalle tangenziali: nanche fossimo a Milano sono previste ben due strade che, come una Y, si inseriscono nel territorio agricolo distruggendo definitivamente l'aspetto agreste di vaste aree che fino ad ora erano state risparmiate dall'edilizia selvaggia di questi anni.
La tecnica è ormai consolidata: quando le aree appetibili dal punto di vista residenziale e industriale diminuiscono ecco che la Pubblica Amministrazione interviene a costruire infrastrutture inutili in modo che, in futuro, si possa ricominciare a costruire su nuove aree.
L'Amministrazione Comunale si vanta di aver pianificato il futuro di Cadelbosco per i prossimi 20 anni ma, se il futuro è questo, ci chiediamo chiedo che cosa troveremo nel 2029!"
"Proporio in questi giorni - conclude Becchi - scadono i termini per fare le osservazioni al Piano Strutturale Comunale. Chi è interessato a proporre osservazioni al nuovo PSC (c'è tempo fino al 12 febbraio) è pregato di contattare Legambiente al numero 0522.919517 ore serali."

L'ufficio stampa: 348.7419763

 

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

In considerazione delle nuove norme chi dovrebbero uscire a breva da parte della regione Emilia romagna riguardanti i mercatini del riuso, il nostro primo mercatino Il Riciclo al parcheggio della Polveriera nel 2020 si terrà domenica 17 maggio (previa autorizzazione da parte dell'amministrazione comunale di Reggio Emilia).

Tutti coloro che intendono partecipare al mercatino "Il Riciclo" di Legambiente Reggio Emilia devono REGISTRARSI preventivamente sul sito http://mercatini.legambientereggioemilia.it compilando i dati richiesti. Seguirà da parte di Legambiente la conferma della avvenuta registrazione. La registrazione - e solo questa- da la possibilità d'iscriversi ai mercatini alla data e ora di volta in volta stabiliti durante l'anno.

Comunicati Stampa

CONTROLLATI MOLTI CACCIATORI DALLE GUARDIE ECOLOGICHE DI LEGAMBIENTE NELLA PRIMA GIORNATA DI APERTURA ALL'ATTIVITA' VENATORIA ALLA FAUNA STANZIALE

Reggio Emilia, li 19 settembre 2021

Sono stati circa 90 i cacciatori controllati in quesa prima mattina di attività ventoria - dichiara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia - alla fauna stanziale, ossia soprattutto fagiani e lepri, che ogni anno rappresenta un momento fondamentale per la ciaccia ma anche un momento delicato per la vigilanza sul territorio, in buona parte effettuata da volontari come le nostre Guardie Ecologiche. Con cinque squadre sono state controllate ampie porzioni di territorio sia nalla bassa reggiana, nella zona di Correggio, Reggio e Scandiano e in Val d'Enza. Se si esclude un caso isolato non sono state elevati verbali ed è stata buona la collaborazione dei cacciatori, in parte reggiani e in parte provenienti da fuori regione (soprattutto toscani). E' da rilevare - conclude Becchi - come rispetto agli anni passati dove il fagiano la faceva da padrone nel carniere, quest'anno ci sia stato una netta prevalenza di lepri abbattute, molto più presenti sul territorio dei volatili, che hanno accusato probabilmente un drastico calo legato anche alla prolungata siccità".

L'ufficio stampa: 348.7419763