Reggio Emilia 11 luglio 2010

NASCE ANCHE A REGGIO IL COMITATO PROMOTORE DELLA PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE SU EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI RINNOVABILI

Si è costituito l'8 luglio scorso il comitato promotore della proposta di legge di iniziativa popolare "Sviluppo dell'efficienza energetica e delle fonti rinnovabili per la salvaguardia del clima" con il contributo di Legambiente Reggio Emilia al fine di promuovere la raccolta firme a sostegno della proposta di legge.
Da subito vanno prese decisioni politico programmatiche per avviare una globale e graduale transizione dall'attuale dipendenza dalle fonti fossili in esaurimento verso l’uso razionale ed efficiente delle fonti energetiche rinnovabili, pulite e prive di effetti collaterali se non quello di sostituire le importazioni di petrolio con lavoro ed occupazione, che nel 2020, nella sola Italia, potrebbe contare oltre 300.000 nuovi posti di lavoro.
La proposta di legge attraversa principalmente tre temi:

  1. FONTI ENERGETICHE: Stabilisce le finalità di politica energetica fondata sulle fonti rinnovabili ed escludendo l'uso del nucleare.
  2. RISPARMIO ENERGETICO: Punta a far compiere al Paese un passo deciso per migliorare la propria efficienza energetica, attraverso un piano di riqualificazione degli edifici che ne riduca i consumi di elettricità e calore e sposti le attività del settore edile verso la manutenzione e la riqualificazione del già costruito, abbandonando la cementificazione del territorio.
  3. RIDUZIONE INQUINAMENTO: Favorisce scelte capaci di spostare la mobilità delle persone e delle merci dalla gomma al ferro, su tram, metrò, treni, cabotaggio sulle autostrade del mare, concentrando in questa direzione scelte e investimenti infrastrutturali.
L'approvazione di questa legge consentirebbe a questo Paese di conquistare una reale autonomia energetica perchè, da un lato promuovendo usi razionali dell'energia ne ridurrebbe il fabbisogno, dall'altro perchè produrrebbe l'energia necessaria con le uniche fonti di cui l'Italia rimarrà sempre ricca: sole, vento, biomasse, forza dell'acqua fluente e calore che scorre sotto terra!

Nei prossimi giorni inizieranno i primi banchetti di raccolta firme e verrà allestita un'apposita sezione sul sito di Legambiente Reggio Emilia. Invitiamo tutti gli interessati a sostenere la raccolta firme a entrare a far parte del comitato promotore: associazioni, forze politiche, semplici cittadini.

Per informazioni
Davide Valeriani - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - 349-3645023
Legambiente Reggio Emilia - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - 0522-431166

 

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

In considerazione delle nuove norme chi dovrebbero uscire a breva da parte della regione Emilia romagna riguardanti i mercatini del riuso, il nostro primo mercatino Il Riciclo al parcheggio della Polveriera nel 2020 si terrà domenica 17 maggio (previa autorizzazione da parte dell'amministrazione comunale di Reggio Emilia).

Tutti coloro che intendono partecipare al mercatino "Il Riciclo" di Legambiente Reggio Emilia devono REGISTRARSI preventivamente sul sito http://mercatini.legambientereggioemilia.it compilando i dati richiesti. Seguirà da parte di Legambiente la conferma della avvenuta registrazione. La registrazione - e solo questa- da la possibilità d'iscriversi ai mercatini alla data e ora di volta in volta stabiliti durante l'anno.

Comunicati Stampa

Solo nell’ultimo weekend dai sopralluoghi delle nostre Guardie Ecologiche – dichiara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia – sono emersi due nuovi abbandoni nelle campagne intorno alla città, di particolare gravità visto che si tratta di rifiuti speciali e di ritrovamento di diversi sacchi contenente cartongesso, abbandonati nell’alveo del torrente Crostolo in località Cadelbosco di Sopra. Per non farsi mancare nulla, in prossimità di Casa Manfredi a Villa Sesso durante una attività di plogging sono stati rinvenuti 30 sacchi contenuti scarti edili. E’ evidente che questi rifiuti sono stati scaricati da furgoni e non certo da autovetture. In questi casi le nostre Guardie Ecologiche hanno verificato l’eventuale presenza di elementi atti a rintracciare i responsabili e poi segnalato agli organi competenti. Non sono mancate le sorpese al parco del Mauriziano, da poco oggetto di pulizia, dove, oltre alla ormai immancabili sinringhe, è stata rinvenuta una pistola scacciacani e dei sex toys.

A fronte di queste situazione si è registrato nelle ultime settimane un aumento esponenziale delle iniziative di pulizia da parte dei cittadini, che armati di sacchetti e guanti, da soli o in piccoli gruppi, hanno raccolto rifiuti in tutta la provincia: un’iniziativa lodevole che a Reggio in particolare si scontra però con l’impossibilità di conferire questi rifiuti nelle isole ecologiche a seguito del nuovo sistema di tariffazione puntuale dei rifiuti indifferenziati e del conseguente divieto da parte dei cittadini di portare i sacchi di ingombranti nelle isole ecologiche, con il rischio che poi quanto raccolto resti a lungo a bordo strada.

Per tutelare il nostro territorio resta fondamentale la collaborazione con i cittadini, che frequentano luoghi solitamente non controllati dalla normale vigilanza. Per le segnalazioni si può chiamare il n° 0522.431166 o scrivere a info@legambientereggioemilia.it