BIOLOGIOCO 2021 – APERTE LE PREISCRIZIONI

Il nostro campo giochi è situato all’interno dell’azienda agricola “La Razza” in località Canali a Reggio Emilia, e le attività si svolgeranno sia all’aperto che all’interno di una stalla riadattata e adibita a campo giochi, molto fresca e arieggiata predisposta per essere uno spazio per giocare e per fare laboratori con un ampio giardino esterno.

BioLoGioco si caratterizza per i laboratori didattici legati all’ambiente e per il contatto con piccoli animali (conigli, galline, pecore).


Il costo settimanale è 70 euro senza pranzo 100 euro con pranzo.

Il campo sarà aperto da lunedì 7 giugno a venerdì 6 agosto e da lunedì 23 agosto a venerdì 10 settembre, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 con accoglienza dalle 7.30. Per chi rimane a pranzo, uscita dalle 14.00 alle 15.00.


Il pranzo verrà fornito dalla gastronomia del Conad di Albinea.

La pre-iscrizione verrà effettuata via mail indicando:

- nome e cognome del bambino,

- data di nascita

- settimana/e a cui ci si vuole iscrivere

- se si vuole usufruire del servizio pranzo

- numero di telefono di un referente

i dati dovranno essere inviati a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Insieme alla risposta di disponibilità del posto riceverete una mail con un link di una piattaforma dove formalizzare l'iscrizione e il pagamento.


Solo dopo l'effettuazione del pagamento il posto sarà prenotato.


Si consiglia di portare un cambio e la merenda. Obbligatorio l'uso di scarpe chiuse, si chiede inoltre di dotare il bambino di

- borraccia personalizzata

- astuccio con matita, gomma, pastelli, colla e una forbice.

 

Per ulteriori informazioni su BioLoGioco rivolgersi direttamente al numero 328.9860926 (Lara)

 
PLOGGING CROSTOLO

Legambiente Reggio Emilia è andata a caccia di rifiuti al parco del Crostolo... Il risultato? In poco più di 2 ore abbiamo trovato 3 bidoni di ferro arrugginiti abbandonati, 2 pneumatici, gommapiuma, un lavabo, una bomboletta spray, un cacciavite, rifiuti metallici, tanta carta, plastica, cicche di sigarette, 4 sacchi grandi (120 litri ciascuno) e 3 sacchi medi pieni di rifiuti indifferenziati.

 
INQUINAMENTO DA PLASTICA: COS'E' QUANTO SI E' DIFFUSO E COME COMBATTERLO!

 

INQUINAMENTO DA PLASTICA: COS'E' QUANTO SI E' DIFFUSO E COME COMBATTERLO!
INCONTRO ONLINE GIOVEDI’ 17 GIUGNO ORE 21:00
Ne sentiamo parlare sempre più spesso e ne scopriamo e vediamo direttamente la sua portata ogni volta che ci rechiamo al mare, al lago o lungo un fiume, stiamo parlando dell’inquinamento da plastica.
Derivato del petrolio, materiale molto utile e poliedrico ma che grazie alla sua indistruttibilità sta inquinando e distruggendo il mondo!
La plastica finisce in mare giorno dopo giorno, partendo dalle nostre case, sta a noi quindi non abbandonare i rifiuti.
Ogni anno infatti finiscono in mare 8 milioni di tonnellate di materiale plastico. Per dare un idea si può considerare a livello mondiale venga versato il contenuto di un tir pieno di plastica in mare ogni minuto. Questo enorme quantitativo rovina l’ambiente e crea gravissimi danni a tutto l’ecosistema, creando scompensi in ogni creatura, da quella più minuscola a quelle più maestose, fino all’uomo.
Nella quinta serata del ciclo di webinar: "I GIOVEDÌ CON LEGAMBIENTE" cercheremo di capire chi sono i responsabili dell’inquinamento da plastica, perché è importante ridurre tale inquinamento, quali sono gli effetti dell'inquinamento da plastica sull'organismo e cosa possiamo fare per ridurre l'inquinamento da plastica. Durante la serata dialogheremo con la dott.ssa Laura Catellani, esperta in educazione ambientale, guida ambientale escursionistica e Referente alla Sostenibilità presso il Centro di Educazione Ambientale e alla Sostenibilità (CEAS) Terre Reggiane - Tresinaro Secchia, e con il dott. Claudio Fornaciari, chimico, plastic packaging expert ed esperto in sviluppo di nuovi processi di estrusione, termoformatura, ricerca di nuovi materiali plastici e sviluppo di nuovi imballaggi.
---------------------------------------------
L'evento è GRATUITO, per partecipare è necessario registrarsi compilando il seguente modulo https://forms.gle/5AxrFMwx4DUGzMda8 o cliccare sul seguente link diretto pochi minuti prima dell'inizio della serata: https://meet.google.com/oyg-nizt-ted
---------------------------------------------
"I GIOVEDÌ CON LEGAMBIENTE" sono una serie di incontri online, organizzati per il territorio dall'associazione di volontariato "Legambiente Reggio Emilia". Gli incontri sono dedicati a tutte le persone che desiderano approfondire le principali tematiche ambientali del nostro presente e del nostro futuro. Per informazioni scrivere a:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
PULIREMO TUTTE LE FRAZIONI

 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 1 di 47

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

In considerazione delle nuove norme chi dovrebbero uscire a breva da parte della regione Emilia romagna riguardanti i mercatini del riuso, il nostro primo mercatino Il Riciclo al parcheggio della Polveriera nel 2020 si terrà domenica 17 maggio (previa autorizzazione da parte dell'amministrazione comunale di Reggio Emilia).

Tutti coloro che intendono partecipare al mercatino "Il Riciclo" di Legambiente Reggio Emilia devono REGISTRARSI preventivamente sul sito http://mercatini.legambientereggioemilia.it compilando i dati richiesti. Seguirà da parte di Legambiente la conferma della avvenuta registrazione. La registrazione - e solo questa- da la possibilità d'iscriversi ai mercatini alla data e ora di volta in volta stabiliti durante l'anno.

Comunicati Stampa

Solo nell’ultimo weekend dai sopralluoghi delle nostre Guardie Ecologiche – dichiara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia – sono emersi due nuovi abbandoni nelle campagne intorno alla città, di particolare gravità visto che si tratta di rifiuti speciali e di ritrovamento di diversi sacchi contenente cartongesso, abbandonati nell’alveo del torrente Crostolo in località Cadelbosco di Sopra. Per non farsi mancare nulla, in prossimità di Casa Manfredi a Villa Sesso durante una attività di plogging sono stati rinvenuti 30 sacchi contenuti scarti edili. E’ evidente che questi rifiuti sono stati scaricati da furgoni e non certo da autovetture. In questi casi le nostre Guardie Ecologiche hanno verificato l’eventuale presenza di elementi atti a rintracciare i responsabili e poi segnalato agli organi competenti. Non sono mancate le sorpese al parco del Mauriziano, da poco oggetto di pulizia, dove, oltre alla ormai immancabili sinringhe, è stata rinvenuta una pistola scacciacani e dei sex toys.

A fronte di queste situazione si è registrato nelle ultime settimane un aumento esponenziale delle iniziative di pulizia da parte dei cittadini, che armati di sacchetti e guanti, da soli o in piccoli gruppi, hanno raccolto rifiuti in tutta la provincia: un’iniziativa lodevole che a Reggio in particolare si scontra però con l’impossibilità di conferire questi rifiuti nelle isole ecologiche a seguito del nuovo sistema di tariffazione puntuale dei rifiuti indifferenziati e del conseguente divieto da parte dei cittadini di portare i sacchi di ingombranti nelle isole ecologiche, con il rischio che poi quanto raccolto resti a lungo a bordo strada.

Per tutelare il nostro territorio resta fondamentale la collaborazione con i cittadini, che frequentano luoghi solitamente non controllati dalla normale vigilanza. Per le segnalazioni si può chiamare il n° 0522.431166 o scrivere a info@legambientereggioemilia.it