CHIUSURA PASQUALE SEDE LEGAMBIENTE

La sede rimarrà chiusa dal 19 al 27 aprile inclusi

Per emergenze: 3487419763 (Massimo)

Buona Pasqua a tutti!

 
Ritorna il Campo Giochi estivo BioloGioco 2014

DAL 9 GIUGNO, PER IL DECIMO ANNO CONSECUTIVO, INIZIA IL CAMPO GIOCHI PER RAGAZZI “BIOLOGIOCO” PRESSO L'AGRITURISMO LA RAZZA A CANALI

Il Biologioco alla Razza a Canali (in via Monterampino) è una proposta alternativa per far passare un'estate all'aria aperta ai propri figli che potranno così conoscere ed apprezzare la vita di campagna, fare amicizia con i cuccioli che popolano la fattoria ed esplorare la natura circostante.

All’interno di una stalla in disuso opportunamente riadattata e adibita ad esclusivo uso del campo giochi, i ragazzi potranno allevare i piccoli animali della fattoria e godere degli ampi spazi aperti dell’azienda agricola con il vicino torrente. Oltre a ciò verranno proposte varie attività ludiche, atelier di riuso creativo di materiali di riciclo, visite a fattorie didattiche e strutture di emergenza, ecc...il tutto tenendo sempre presenti le finalità di educazione ambientale del campo.”

Le attività sono quindi all’aria aperta ed in un contesto lontano da quello solito scolastico, in mezzo al verde e agli animali, con la contemporanea comodità per i genitori di trovarci in piena città. Ogni settimana verrà dedicata ad una specifica tematica ambientale, di modo che attraverso giochi, teatro, animazione, visite didattiche ecc. i bambini possano confrontarsi in maniera più consapevole con la realtà che li circonda...e tutto questo divertendosi.

Scarica qui il volantino per le iscrizioni

 
13/01/2014 - Discarica di Poiatica

Reggio Emilia, li 13 gennaio 2014

COMUNICATO STAMPA
DISCARICA DI POIATICA: NECESSARIO IL SUPERAMENTO DI QUESTA FORMA DI SMALTIMENTO – OCCORRE COORDINARE GLI INTERVENTI DEI CITTADINI EVITANDO INUTILI ALLARMISMI

“La questione della discarica di Poiatica nel carpinetano viene da molto lontano – dichiara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia – visto che è da circa 20 anni che l’impianto è attivo: per superare questa antica ed antiquata forma di smaltimento è stata necessaria una lunga battaglia per portare nel raggiano la raccolta differenziata spinta ed il porta a porta, responsabilizzando quindi i singoli cittadini e le amministrazioni, ed iniziando un percorso per la riduzione dei rifiuti, partendo dagli imballaggi, di cui sono la componente principale. Tutti questi sono stati percorsi prima culturali e poi politici, fino alla loro realizzazione, che hanno permesso ad alcuni comuni della nostra provincia di superare anche il 70 % della raccolta differenziata, togliendo alla discarica molte tonnellate di materiale.Il caso di Poiatica non fa eccezione: per superare questo impianto occorre continuare su questa strada.

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 1 di 10

Guardie Ecologiche Volontarie

NEWS

Riparte in autunno 2012 il corso per aspiranti GEV. Per info: 348-7419763


Le G.E.L. sono agenti ed operatori ambientali a tutto campo. Collaborano con gli Enti ed organismi pubblici competenti in materia ambientale, segnalando le infrazioni e con possibilità di emettere sanzioni.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Comunicati Stampa

Reggio Emilia 17 febbraio 2014


COMUNICATO STAMPA


INQUINAMENTO IN VIA SOGLIA: bisogna trovare una soluzione ai disagi dei cittadini. Anche l’Arpa monitora l’area.




“Il rumore dei camion accesi per riscaldare i motori, delle portiere che sbattono e il vociare degli autisti – dichiara Massimo Becchi, Presidente di Legambiente Reggio Emilia - ecco quello che devono sopportare gli abitanti dei condomini affacciati sul parcheggio dell’ex SARCIA, un rivenditore di auto/camion Fiat situato in via Soglia, oramai chiuso e utilizzato come area di sosta per camion.

Alla radice del problema, che vede coinvolti i condomini, c’è proprio la decisione presa dalla proprietà dell’area e dal gestore del parcheggio, ovvero affittare i posti auto per la sosta dei camion. Tuttavia questa scelta implica tutta una serie di disagi per i cittadini, come il fatto che tutte le notti (tra le 04.00 e le 7.00, con picchi di maggiore attività anche durante la domenica) i camionisti inizino ad accendere i mezzi, lasciandoli fermi a motore acceso per anche tempi molto lunghi oppure il rumore delle manovre che i camion devono fare per potersi muovere sulla stretta via Soglia. Ci sembra doveroso ricordare, inoltre, che la sosta prolungata d’automezzi accesi comporta una grande dispersione di polvere sottili e, in questo caso, avviene anche un inquinamento acustico non indifferente.

Il traffico in via Soglia e nelle vie limitrofe è divenuto pericoloso per gli abitanti e il territorio, tra capannoni in disuso e traffico selvaggio, è ormai in degrado. Tale area, una volta denominata “della Piccola Industria” aveva un senso nel secondo dopoguerra come area produttiva di periferia, ma a cinquant’anni di distanza, inglobata completamente dal tessuto residenziale cittadino e a ridosso del centro città, richiede una riconversione che permetta dignitose condizioni di vita ai residenti.

Come Legambiente - continua Becchi - non possiamo che dichiararci d’accordo con i cittadini che vivono affacciati su via Soglia, costretti a subire sulla loro pelle la spiacevole circostanza, e sollecitiamo l’Arpa (Agenzia regionale per la prevenzione e l´ambiente), che s’è messa in moto per analizzare i danni ambientali (e alla salute) che la situazione comporta, affinchè fornisca al più presto i dati delle analisi. Non possiamo non ribadire, infine, che l’attività avviata dalla gestione dell’area non è assolutamente compatibile con l’ambiente civile in cui si trova, ma andrebbe spostata in una zona industriale periferica, affinché non si crei disturbo e disagio a nessuno.”



L’ufficio stampa: 348.7419763
 

Reggio Emilia, li 13 gennaio 2014

COMUNICATO STAMPA
DISCARICA DI POIATICA: NECESSARIO IL SUPERAMENTO DI QUESTA FORMA DI SMALTIMENTO – OCCORRE COORDINARE GLI INTERVENTI DEI CITTADINI EVITANDO INUTILI ALLARMISMI

“La questione della discarica di Poiatica nel carpinetano viene da molto lontano – dichiara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia – visto che è da circa 20 anni che l’impianto è attivo: per superare questa antica ed antiquata forma di smaltimento è stata necessaria una lunga battaglia per portare nel raggiano la raccolta differenziata spinta ed il porta a porta, responsabilizzando quindi i singoli cittadini e le amministrazioni, ed iniziando un percorso per la riduzione dei rifiuti, partendo dagli imballaggi, di cui sono la componente principale. Tutti questi sono stati percorsi prima culturali e poi politici, fino alla loro realizzazione, che hanno permesso ad alcuni comuni della nostra provincia di superare anche il 70 % della raccolta differenziata, togliendo alla discarica molte tonnellate di materiale.Il caso di Poiatica non fa eccezione: per superare questo impianto occorre continuare su questa strada.

Leggi tutto...
 

Reggio Emilia, li 13 dicembre 2013

COMUNICATO STAMPA
GRAVE DEGRADO IN ZONA STAZIONE: OCCORRE MUOVERSI AL PIU’ PRESTO PER EVITARE CHE IL FENOMENO SFUGGA DI MANO

“E’ allarmante - dichiara Massimo Becchi, Presidente di Legambiente Reggio Emilia - la situazione che si mostra dietro all’ex sede dell’Arci in viale Ramazzini a Reggio, tanto più se si considera la vicinanza con il centro storico di Reggio Emilia, il centro congressi Loris Malaguzzi e il recente Tecnopolo.

Leggi tutto...