Giornata di Plogging Villa Sesso

Complimenti al continuativo impegno del gruppo volontari Tutela Ambiente di Villa Sesso per l'attività svolta, raccolti 30 sacchi di rifiuti e tra le cose più strane una borsa con biancheria intima e manette


 
Recupero degli sciami di api – Save the Queen

Nei mesi primaverili vi è la possibilità che gli alveari vadano incontro alla sciamatura, ovvero parte delle api abbandoni l’alveare con l’ape regina per trasferirsi altrove. E’ un fenomeno naturale, che permette ai nuclei di api di moltiplicarsi. Le api si possono radunare su rami di alberi, muri o altri elementi urbani o naturali. Il circolo di Legambiente di Reggio Emilia contribuisce con i suoi apicoltori al mantenimento di questi fondamenti insetti impollinatori all’interno dell’iniziativa nazionale Save the Queen. Per il recupero di questi sciami contattare direttamente il n° 348.7419763 in modo da verificare direttamente le modalità operative. Questi nuclei andranno poi a formare dei nuovi alveari, contribuendo alla loro salvaguardia.

 
"I GIOVEDI' DI LEGAMBIENTE"
Siamo accusati dai più piccoli di lasciar loro un mondo invivibile. I rifiuti sono fra i maggiori responsabili. Cambiare le cose dipende anche da noi!
Durante la seconda serata del ciclo di incontri "I GIOVEDI' CON LEGAMBIENTE", - dal titolo: "LE QUATTRO (+1) "R" DEI RIFIUTI" - scopriremo come possiamo migliorare i nostri comportamenti per una vita più ecologica.
Approfondiremo l'attuale situazione dei rifiuti, da Reggio Emilia a Modena. Scopriremo come facciamo la differenza "differenziando correttamente", cosa possiamo fare in prima persona, per diminuire il nostro impatto sull'ambiente applicando la regola delle 4 R, e come, insieme, possiamo ridurre notevolmente anche l'impatto degli altri, "raccogliendo ciò che è stato abbandonato" grazie ad una pinza ed un po' di volontariato.
I relatori della sarata saranno Massimo Becchi Presidente di Legambiente Reggio Emilia, la dott.ssa Jessika Olivieri tecnico ambientale presso HERAmbiente, Lucia Cucchi referente della Rete Zero Waste per Reggio Emilia, Sabrina Veroni volontaria del gruppo Plogging di Correggio di Legambiente, Giuliana Galante volontaria di Legambiente e referente del gruppo Plogging per Carpi e Andrea Bega volontario di Legambiente e referente di San Martino in Rio. Coordina Bokar Diop.
La serata si terrà giovedì 8 Aprile dalle ore 21:00 alle 22:15. Si raccomanda la massima puntualità per poter svolgere la serata nei tempi prestabiliti. Per iscrizioni compilare il modulo al seguente link: https://forms.gle/KQH5m8mPRCmpGh5F8 o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
AUMENTANO GLI ABBANDONI DI RIFIUTI MA ANCHE I CITTADINI RESPONSABILI CHE TUTELANO IL LORO TERRITORIO

Solo nell’ultimo weekend dai sopralluoghi delle nostre Guardie Ecologiche – dichiara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia – sono emersi due nuovi abbandoni nelle campagne intorno alla città, di particolare gravità visto che si tratta di rifiuti speciali e di ritrovamento di diversi sacchi contenente cartongesso, abbandonati nell’alveo del torrente Crostolo in località Cadelbosco di Sopra. Per non farsi mancare nulla, in prossimità di Casa Manfredi a Villa Sesso durante una attività di plogging sono stati rinvenuti 30 sacchi contenuti scarti edili. E’ evidente che questi rifiuti sono stati scaricati da furgoni e non certo da autovetture. In questi casi le nostre Guardie Ecologiche hanno verificato l’eventuale presenza di elementi atti a rintracciare i responsabili e poi segnalato agli organi competenti. Non sono mancate le sorpese al parco del Mauriziano, da poco oggetto di pulizia, dove, oltre alla ormai immancabili sinringhe, è stata rinvenuta una pistola scacciacani e dei sex toys.

A fronte di queste situazione si è registrato nelle ultime settimane un aumento esponenziale delle iniziative di pulizia da parte dei cittadini, che armati di sacchetti e guanti, da soli o in piccoli gruppi, hanno raccolto rifiuti in tutta la provincia: un’iniziativa lodevole che a Reggio in particolare si scontra però con l’impossibilità di conferire questi rifiuti nelle isole ecologiche a seguito del nuovo sistema di tariffazione puntuale dei rifiuti indifferenziati e del conseguente divieto da parte dei cittadini di portare i sacchi di ingombranti nelle isole ecologiche, con il rischio che poi quanto raccolto resti a lungo a bordo strada.

Per tutelare il nostro territorio resta fondamentale la collaborazione con i cittadini, che frequentano luoghi solitamente non controllati dalla normale vigilanza. Per le segnalazioni si può chiamare il n° 0522.431166 o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 4 di 48

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

In considerazione delle nuove norme chi dovrebbero uscire a breva da parte della regione Emilia romagna riguardanti i mercatini del riuso, il nostro primo mercatino Il Riciclo al parcheggio della Polveriera nel 2020 si terrà domenica 17 maggio (previa autorizzazione da parte dell'amministrazione comunale di Reggio Emilia).

Tutti coloro che intendono partecipare al mercatino "Il Riciclo" di Legambiente Reggio Emilia devono REGISTRARSI preventivamente sul sito http://mercatini.legambientereggioemilia.it compilando i dati richiesti. Seguirà da parte di Legambiente la conferma della avvenuta registrazione. La registrazione - e solo questa- da la possibilità d'iscriversi ai mercatini alla data e ora di volta in volta stabiliti durante l'anno.

Comunicati Stampa

CONTROLLATI MOLTI CACCIATORI DALLE GUARDIE ECOLOGICHE DI LEGAMBIENTE NELLA PRIMA GIORNATA DI APERTURA ALL'ATTIVITA' VENATORIA ALLA FAUNA STANZIALE

Reggio Emilia, li 19 settembre 2021

Sono stati circa 90 i cacciatori controllati in quesa prima mattina di attività ventoria - dichiara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia - alla fauna stanziale, ossia soprattutto fagiani e lepri, che ogni anno rappresenta un momento fondamentale per la ciaccia ma anche un momento delicato per la vigilanza sul territorio, in buona parte effettuata da volontari come le nostre Guardie Ecologiche. Con cinque squadre sono state controllate ampie porzioni di territorio sia nalla bassa reggiana, nella zona di Correggio, Reggio e Scandiano e in Val d'Enza. Se si esclude un caso isolato non sono state elevati verbali ed è stata buona la collaborazione dei cacciatori, in parte reggiani e in parte provenienti da fuori regione (soprattutto toscani). E' da rilevare - conclude Becchi - come rispetto agli anni passati dove il fagiano la faceva da padrone nel carniere, quest'anno ci sia stato una netta prevalenza di lepri abbattute, molto più presenti sul territorio dei volatili, che hanno accusato probabilmente un drastico calo legato anche alla prolungata siccità".

L'ufficio stampa: 348.7419763