Reggio Emilia 22 agosto 2010

MARTEDI' SERA A FESTAREGGIO LEGAMBIENTE PARLA DI USOD EL SUOLO E RISCHI PER L'AGRICOLTURA

Legambiente Reggio Emilia organizza per martedì 24 agosto alle ore 21 alla Tenda del Mondo presso Festareggio (Campovolo di Reggio Emilia) una serata per parlare di:

URBANIZZAZIONE, USO DI SUOLO E RISCHI PER L'AGRICOLTURA

Alla proiezione del film "Il suolo minacciato"-Dalla Food Valley un allarme contro il consumo del territorio (prodotto da Legambiente e WWF Parma) seguirà un dibattito dove interverranno:

Roberta Rivi
Assessore all'Agricoltura per la provincia di Reggio Emilia
Nicola Dall'Olio
Autore del film
Davide Valeriani
Legambiente Reggio Emilia

Negli ultimi anni in Emilia si sono perduti migliaia di ettari di suolo agricolo, anche quelli di grande qualità, a causa di una dilagante espansione urbana: dalla pianura padana un allarme contro il consumo di territorio per le sue conseguenze sul paesaggio, sull’ambiente, sull’agricoltura.
Il film – documentario, attraverso il montaggio di interviste ad esperti in materia di urbanistica, agricoltura e sostenibilità, affronta il tema del consumo di suolo e della dispersione urbana, analizzandone costi e cause per poi proporre modelli alternativi di sviluppo e di governo del territorio sulla scorta delle esperienze maturate in altri paesi europei, come la Germania e la Francia, ma anche in piccoli comuni italiani come Cassinetta di Lugagnano (Milano). Il fenomeno dello sprawl, che interessa un po’ tutta la Pianura Padana, è la rapida e disordinata crescita di aree cittadine (spesso di piccole dimensioni) che consuma ettari di terreno ogni giorno minacciando le produzioni agroalimentari d’eccellenza che lì sono nate (come il parmigiano o il culatello).

Il documentario, prodotto dalle associazioni WWF, Legambiente, LIPU, Il Borgo e Le Città Invisibili, è stato recentemente presentato al festival Cinemambiente di Torino dove ha ricevuto una menzione speciale fra i documentari italiani.

L'ufficio stampa: 348-7419763

------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Scheda del film "Il suolo minacciato"
un film documentario di Nicola Dall’Olio, esperto di agricoltura, ambiente e sostenibilità, con:
Luca Mercalli, climatologo esperto di sostenibilità ambientale
Carlo Petrini, fondatore e presidente onorario di Slow Food
Edoardo Salzano urbanista, ex preside della facoltà di pianificazione del territorio allo IUAV di Venezia
Wolfgang Sachs sociologo, ricercatore presso il Wuppertal Institut
Maria Cristina Gibelli, docente di politiche urbane e territoriali al Politecnico di Milano
Paolo Pileri responsabile scientifico dell’Osservatorio Nazionale sui Consumi di Suolo e docente presso il Politecnico di Milano
Georg Frisch urbanista libero professionista
Ciro Gardi, pedologo e ricercatore presso il Joint Research Center della Commissione Europea ad Ispra
Domenico Finguerra, sindaco di Cassinetta di Lugagnano (MI), il primo Comune in Italia a crescita zero di consumo di suolo.
Durata 50'

Il regista, Nicola Dall'Olio, ha conseguito un dottorato in ecologia e si occupa dei rapporti tra agricoltura e ambiente, di pianificazione territoriale e di fonti energetiche rinnovabili per la Provincia di Parma. Il suolo minacciato è suo esordio nella regia cinematografica.

 

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

In considerazione delle nuove norme chi dovrebbero uscire a breva da parte della regione Emilia romagna riguardanti i mercatini del riuso, il nostro primo mercatino Il Riciclo al parcheggio della Polveriera nel 2020 si terrà domenica 17 maggio (previa autorizzazione da parte dell'amministrazione comunale di Reggio Emilia).

Tutti coloro che intendono partecipare al mercatino "Il Riciclo" di Legambiente Reggio Emilia devono REGISTRARSI preventivamente sul sito http://mercatini.legambientereggioemilia.it compilando i dati richiesti. Seguirà da parte di Legambiente la conferma della avvenuta registrazione. La registrazione - e solo questa- da la possibilità d'iscriversi ai mercatini alla data e ora di volta in volta stabiliti durante l'anno.

Comunicati Stampa

Solo nell’ultimo weekend dai sopralluoghi delle nostre Guardie Ecologiche – dichiara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia – sono emersi due nuovi abbandoni nelle campagne intorno alla città, di particolare gravità visto che si tratta di rifiuti speciali e di ritrovamento di diversi sacchi contenente cartongesso, abbandonati nell’alveo del torrente Crostolo in località Cadelbosco di Sopra. Per non farsi mancare nulla, in prossimità di Casa Manfredi a Villa Sesso durante una attività di plogging sono stati rinvenuti 30 sacchi contenuti scarti edili. E’ evidente che questi rifiuti sono stati scaricati da furgoni e non certo da autovetture. In questi casi le nostre Guardie Ecologiche hanno verificato l’eventuale presenza di elementi atti a rintracciare i responsabili e poi segnalato agli organi competenti. Non sono mancate le sorpese al parco del Mauriziano, da poco oggetto di pulizia, dove, oltre alla ormai immancabili sinringhe, è stata rinvenuta una pistola scacciacani e dei sex toys.

A fronte di queste situazione si è registrato nelle ultime settimane un aumento esponenziale delle iniziative di pulizia da parte dei cittadini, che armati di sacchetti e guanti, da soli o in piccoli gruppi, hanno raccolto rifiuti in tutta la provincia: un’iniziativa lodevole che a Reggio in particolare si scontra però con l’impossibilità di conferire questi rifiuti nelle isole ecologiche a seguito del nuovo sistema di tariffazione puntuale dei rifiuti indifferenziati e del conseguente divieto da parte dei cittadini di portare i sacchi di ingombranti nelle isole ecologiche, con il rischio che poi quanto raccolto resti a lungo a bordo strada.

Per tutelare il nostro territorio resta fondamentale la collaborazione con i cittadini, che frequentano luoghi solitamente non controllati dalla normale vigilanza. Per le segnalazioni si può chiamare il n° 0522.431166 o scrivere a info@legambientereggioemilia.it