Reggio Emilia 27 agosto 2010

DA POCHE SETTIMANE ENEL RILASCIA ACQUA NELL'ENZA DALLA DIGA DEL LAGASTRELLO - UN FATTO IMPORTANTE MA DEL TUTTO INSUFFICIENTE PER LA VITA DEL TORRENTE

 

"E' soprendente come solo dopo decenni dalla sua costruzione - dichiara il dott. massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia - finalmente Enel abbia attuato il rilascio di acqua dalla diga del Lagastrello, in attuazione alla normativa che impone a chiunque capti delle acque superficiali di rilasciarne una parte, il cosiddetto deflusso minimo vitale (DMV) ossia una quota che permetta comunque la vita del corso d'acqua. Nel caso specifico il torrente Enza è sempre stato lasciato completamente asciutto per alcuni chilometri dopo la diga del Lagastrello che ha formato il lago Paduli ufficialmente in provincia di Massa-Carrara, che capta le acque delle sorgenti del torrente e le devia sulla sponda parmense per produrre energia, rilasciandole dopo alcuni chilometri attraverso nell'Enza stessa. In questo tratto il fiume fino a poche settimane fa era sparito, trasformandosi in una sassaia dove solo in caso di pioggie o di invaso troppo pieno venina immessa acqua. Ora Enel ha posizionato un tubo che scorre nella scarico di troppo pieno della centrale e porta acqua direttamente nel torrente. Un passaggio culturale e tecnico enorme, ma con una portata ridicola, tanto che pochi metri dopo l'acqua scompare per riafforare in parte più a valle. Per permettere la vita acquatica del torrente è necessario aumentare il deplusso minimo vitale, ora presente ma insufficiente. L'impatto della Diga è infatti stato devastante sul torrente, facendolo sparire per chilometri e ci sono voluti decenni per arrivare al posizionamente di un tubo che portasse acqua al torrente."

L'ufficio stampa: 348.7419763

 

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

In considerazione delle nuove norme chi dovrebbero uscire a breva da parte della regione Emilia romagna riguardanti i mercatini del riuso, il nostro primo mercatino Il Riciclo al parcheggio della Polveriera nel 2020 si terrà domenica 17 maggio (previa autorizzazione da parte dell'amministrazione comunale di Reggio Emilia).

Tutti coloro che intendono partecipare al mercatino "Il Riciclo" di Legambiente Reggio Emilia devono REGISTRARSI preventivamente sul sito http://mercatini.legambientereggioemilia.it compilando i dati richiesti. Seguirà da parte di Legambiente la conferma della avvenuta registrazione. La registrazione - e solo questa- da la possibilità d'iscriversi ai mercatini alla data e ora di volta in volta stabiliti durante l'anno.

Comunicati Stampa

Torna la Festa dell’Albero 2021 a Reggio Emilia

Dal 19 novembre torna la Festa dell’Albero, che da ormai 26 anni Legambiente celebra per la valorizzazione del patrimonio arboreo con tante iniziative locali. Sarà un'occasione per ricordare non solo l'indispensabile contributo che gli alberi danno al mantenimento della salute dei nostri ecosistemi naturali e urbani, ma anche per riscoprire l’importanza del loro beneficio complessivo per la comunità.
Gli alberi rappresentano uno dei migliori alleati per contrastare la crisi climatica: secondo quanto emerso dalle dichiarazioni finali del vertice del G20 di Roma, 1000 miliardi di alberi sono l’incredibile numero di piante che dovremmo mettere a dimora entro il 2030 per assorbire l’anidride carbonica presente in atmosfera. Un obiettivo sfidante che deve mettere assieme cittadini e istituzioni nel rinverdire le città, gli spazi periurbani e le nostre campagne.

Venerdì 19 Legambiente collaborerà con i bambini della scuola primaria G.Carducci di Reggio, che pianteranno fiori autunnali nelle fioriere, piccoli arbusti e semi in piccoli vasi. Insieme a loro ripuliremo anche le aree verdi della scuola. Ringraziamo  'Non Solo Verde' di Reggio Emilia che ha donato le piante e il materiale necessario all’iniziativa. Domenica 21 i volontari di Legambiente saranno impegnati alla Giornata degli Alberi a supporto del Comune di Reggio al Parco delle Acque Chiare.

l'Ufficio stampa: 3487419763