Reggio Emilia 2 novembre 2010

BENE LA SISTEMAZIONE VIABILISTICA ED URBANISTICA DI VIA EMILIA OSPIZIO - UN ESEMPIO DI RIQUALIFICAZIONE CHE RICONGIUNGE UN TESSUTO URBANO DIVISO DALLA VIA EMILIA

 

"La risistemazione Via Emilia Ospizio - dichiara il presidente di Legambiente Reggio Emilia Massimo Becchi - a distanza di alcuni mesi dal suo completamento appare un buon esempio di riqualificazione, avendo di fatto trasformato una strada in un viale di accesso alla città, con una percorribilità non solo automobilistica ma anche pedonale e ciclabile molto migliorata, come pure l'illuminazione. I numerosi attraversamenti, se da un lato rallentano le auto, dall' altro hanno il pregio di permettere ai pedoni e alle bici di avere un congruo numero di passaggi, senza più rischiare come prima.
Certamente in tutte le moderazioni del traffico, come questa di fatto si presenta, vengono rallentate le auto, che prima godevano di due ampie corsie, ora ridotte in larghezza e che hanno lasciato il posto anche a due piste ciclabili sui lati. Su queste piste ciclabili è utile precisare che in casi come questi, con una strada su cui si immettono una miriade di piccole vie, sono più sicure quelle disegnate sull'asfalto (lo abbiamo riscontrato direttamente anche da molti dei nostri soci), piuttosto che quelle ai lati e separate, che costringono il ciclista allo slalom fra i pedoni e a rallentare ad ogni immissione che si incontra per timore di trovarsi un auto che sbuca all'improvviso. Chiaramente dove gli spazi e la viabilità lo consente sono preferibili quelle separate, come accade in molti casi a Reggio in zone meno congestionate.
Resta comunque il problema delle code di auto che si formano soprattutto in prossimità del McDonald's, ma crediamo che il problema non sia viabilistico, ma urbanistico, Da quando ha aperto il locale ha dato problemi, prima con code e odori, ora solo con le code. E' stato sbagliato posizionare un simile posto a ridosso della via Emilia senza parcheggi adeguati e in più permettendogli un Mc Drive. Se il problema persiste o si revoca la licenza dell'asporto direttamente dall'auto o si deve disincentivare in modo drastico con la polizia municipale, evitando il formarsi delle code.
Tutti i progetti sono perfettibili - forse alcuni incroci sono veramene stretti per le auto e ne è una riprova i picchetti e la segnaletica ripetutamente abbattutti - ma comunque resta un progetto valido da adottarsi anche per altre parti della città che ancora sono divise da strade, in una logica di porre la persona e l'uso della mobilità sostenibile al centro della città".

L'ufficio stampa. 348-7419763

 

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

Legambiente RE effettuerà in Polveriera un mercatino del riuso chiamato "IL Riciclo". L'intento è quello di favorire una seconda vita agli oggetti e alle cose delle nostre case. La prossima datai:

Domenica 12 maggio 2019 inizio iscrizioni lunedi 15 aprile 2019 ore 20:00 e pagamento della quota (20 EUR) entro mercoledi 24 aprile 2019 ore 19:00.

Le altre date chieste, in attesa di autorizzazione da parte della amministrazione comunale di Reggio Emilia, sono:

Domenica 13 ottobre 2019

Domenica 10 novembre 2019

Per iscriversi al mercatino mandare una mail a partire dalla data e ora segnalata come inizio iscrizione con la prenotazione indicando nome, cognome, numero di telefono e comune di residenza, tutto in una unica riga diviso da spazi, come da esempio di seguito,

ROSSI PAOLO 340/XXXXXXX CAVRIAGO (RE)

all'indirizzo:

mercatino@legambientereggioemilia.it

Le iscrizioni saranno accettate in ordine cronologico di arrivo a partire rigorosamente dalle ore 20:00:00. Sarà inviata risposta di accettazione, con le indicazioni organizzative, entro 24 ore.

NON si spedirà una mail per la NON accettazione. Non saranno ammesse prenotazioni telefoniche. Con ogni mail è possibile prenotare una singola piazzola. Ogni persona può effettuare una sola iscrizione.

Sono ammessi al mercatino solo coloro che si presenteranno con una autovettura (per il trasporto di persone). Anche il mezzo di supporto, che poi dovrà uscire, dpvrà essere una autovettura. Non sarà ammesso un altro tipo di veicolo che non sia una autovettura.

 

Nel corso dell'anno non si può partecipare più di due volte come espositore (ci sono controlli accurati)

Il titolare della domanda deve essere  presente nello spazio espositivio.

Prezzo della piazzola euro 20, da pagare in anticipo alla sede di Legambiente, in via Mazzacurati, 11 nelle date e ore di seguito indicate. Le onlus pagano 5 €.

I 20 eur si devono mettere in busta chiusa insieme al modulo di iscrizione compilato e fotocopia della carta d'identità. Il non pagamento comporta l'annullamento della prenotazione.

Orari di apertura sede Legambiente per il pagamento: da martedì 23 e mercoledì 24 aprile dalle ore 16 alle ore 19.

In alternativa si può pagare con bonifico bancario.

Pagamento con bonifico bancario:

- Eseguire bonifico bancario Codice IBAN: IT 59 T 07072 12801 054130150400 (Banca di Credito Cooperativo Banco Emiliano, Reggio Emilia) all'ordine  di Legambiente Reggio Emilia

- Compilare e firmare la domanda di partecipazione

- Inviare copia della domanda compilata e firmata e fotoocopia di documento valido in formato .pdf al indirizzo mail: mercatino@legambientereggioemilia.it entro venerdi 22 aprile.

Comunicati Stampa

Un periodo di pulizie nei principali parchi della città.

L’iniziativa è aperta a tutti i cittadini che vorranno mettersi in gioco per riqualificare le aree verdi più frequentate, in particolare l’invito è rivolto a tutti coloro che vivono quotidianamente il parco e alle associazioni di quartiere.

Il primo appuntamento sarà:

  • 21 marzo, primo giorno di primavera, presso il Parco del Popolo (Giardini Pubblici).
  • 28 marzo, presso la capannina di legno il Parco Campo Marte I.
  • 4 aprile, presso  il Parco La Pace.

I seguenti appuntamenti saranno organizzati in base alle segnalazioni che in questi giorni ci faranno i cittadini che vorranno partecipare.

Scriveci i tuoi suggerimenti di parchi dove organizzare l'iniziativa a segreteria@legambientereggioemilia.it