Ligonchio 24 settembre 2008

L'OSTELLO DEI BALOCCHI PARTECIPERÀ ALLE FIERE DELLA MONTAGNA

L’Ostello dei Balocchi di Casalino di Ligonchio, gestito dalla Legambiente di Reggio Emilia, è lieto di comunicare che le proprie Asinelle saranno presenti Sabato 27 Settembre all’interno della Fiera di S.Michele a Castelnovo ne’ Monti e Domenica 12 Ottobre alla Festa della Castagna e del vino nuovo a Sologno. L’Ostello, che pone al centro della propria attività la scoperta e la valorizzazione del territorio del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano attraverso l’ausilio e la compagnia dell’asino, darà a tutti i bambini che ci verranno a trovare al nostro Stand la possibilità di familiarizzare e cavalcare questo simpatico ed insostituibile compagno d’avventura.

Continua così, anche nelle piazze del nostro Appennino, l’impegno per far riscoprire e valorizzare la filosofia del “lento andare”, iniziato a Giugno durante “Asinodays”, il più grande raduno mondiale di asini, a Salvarano di Quattro Castella .

L’Ostello e l’Asineria dei Balocchi saranno inoltre presenti alla Fiera Internazionale del Cavallo di Verona all’interno del Salone dell’Asino. Per informazioni

Stefano 3474878744

 


 

 

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

In considerazione delle nuove norme chi dovrebbero uscire a breva da parte della regione Emilia romagna riguardanti i mercatini del riuso, il nostro primo mercatino Il Riciclo al parcheggio della Polveriera nel 2020 si terrà domenica 17 maggio (previa autorizzazione da parte dell'amministrazione comunale di Reggio Emilia).

Tutti coloro che intendono partecipare al mercatino "Il Riciclo" di Legambiente Reggio Emilia devono REGISTRARSI preventivamente sul sito http://mercatini.legambientereggioemilia.it compilando i dati richiesti. Seguirà da parte di Legambiente la conferma della avvenuta registrazione. La registrazione - e solo questa- da la possibilità d'iscriversi ai mercatini alla data e ora di volta in volta stabiliti durante l'anno.

Comunicati Stampa

Abbiamo voluto aggiungere il nostro contributo a quanti si sono adoperati in queste ultime settimane per affrontare l’emergenza Covid-19, raccogliendo fondi per 1500 euro dai nostri associati e aggiungendone di propri dell’Associazione, anche a testimonianza dell’importante lavoro svolto dal personale sanitario che è sempre stato in prima linea nell’affrontare l’emergenza.  Le nostre attività, come tutte quelle del terzo settore, sono sospese, ma rimane l’impegno e la disponibilità dei nostri volontari di protezione civile per necessità legate all’assistenza alla popolazione.