Bosco Urbano

Il bosco urbano di Reggio Emilia è situato nella zona nord della città, accanto all'abitato di San Prospero Strinati, in un'area di 32 ettari, nella quale si trovano 6500 piante, 900 piantine disposte a siepe e 380 alberi adulti.

Il bosco rinasce a zone: da una parte viene impiantato un bosco che riproduce la nascita in natura (zona di rinaturalizzazione) e dall'altra parte viene messo un bosco già "grande" e pronto per essere guardato ed abitato (zona pronto effetto).

All'interno dell'area si trovano numerose tipologie di piante:

  • Acer opalus (acero opalo)
  • Acer campestre (acero campestre)
  • Alnus glutinosa (ontano nero)
  • Carpinus betulus (carpino bianco)
  • Cornus mas (corniolo maschio)
  • Corylus avellana (nocciolo)
  • Crataegus spp. (biancospino)
  • Fraxinus angustifolia (frassino ossiilio)
  • Fraxinus excelsior (frassino maggiore)
  • Juniperus communis (ginepro)
  • Laburnum anagyroides (maggiociondolo)
  • Malus sylvestris (melo selvatico)
  • Ostrya carpinifolia (carpino nero)
  • Pinus sylvestris (pino silvestre)
  • Populus alba (pioppo alba)
  • Populus nigra (pioppo nero)
  • Populus tremula (pioppo tremolo)
  • Prunus avium (ciliegio dolce)
  • Prunus spinosa (prugnolo)
  • Pyrus pyraster (pero selvatico)
  • Quercus cerris (cerro)
  • Quercus ilex (leccio)
  • Quercus petraea (rovere)
  • Quercus pubescens (roverella)
  • Quercus robur (farnia)
  • Salix alba (salice bianco)
  • Salix fragilis (salice fragile)
  • Salix trianda (salice da ceste)
  • Sambucus nigra (sambuco)
  • Sorbus domestica (sorbo domestico)
  • Taxus baccata (tasso)
  • Tilia cordata (tiglio)
  • Tilia platyphylos (tiglio)
  • Ulmus campestris (olmo)
  • Ginkgo biloba (ginkgo)

Le siepi sono costituite prevalentemente da specie vegetali arboree ed arbustive. Offrono una notevole varietà di habitat, ospitando e proteggendo numerose specie animali che nell'attuale paesaggio agricolo sono spesso minacciate. Le principali essenze sono:
  • Cornus sanguinea (sanguinello)
  • Corylus avellana (nocciolo)
  • Frangula alnus (frangola)
  • Salix trianda (salice da ceste)
  • Salix fragilis (salice fragile)

Le zone umide sono ambienti caratterizzati da ampi specchi d'acqua, ricchi di vegetazione sommersa; nell'intrico di radici, fusti e foglie trovano riparo da predatori numerosi organismi acquatici (invertebrati, larve di anfibi, avannotti e pesci adulti). Intorno agli specchi d'acqua è presente una vegetazione idrofila. Le principali essenze sono:
  • Salix alba (salice bianco)
  • Fraxinus angustifolia (frassino ossifilloum)
  • Ulmus campestris (olmo)
  • Alnus glutinosa (ontano nero)
  • Quercus robur (farnia)
  • Populus nigra (pioppo nero)

Legambiente e l'associazione Amici del Bosco Urbano da tempo lavorano per mantenere pulito questo polmone verde alle porte della città, organizzando varie iniziative. Vieni a visitare il bosco e a respirare sana aria pulita!

 

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

Legambiente RE effettuerà in Polveriera un mercatino del riuso chiamato "IL Riciclo". L'intento è quello di favorire una seconda vita agli oggetti e alle cose delle nostre case. Le date di quest'anno sono le seguenti:

Domenica 8 ottobre 2017 inizio iscrizioni lunedi 2 ottobre 2017 ore 20:00

Domencia 12 novembre 2017 inizio iscrizione lunedi 6 novembre 2017 ore 20:00

Per iscriversi al mercatino mandare una mail a partire dalla data e ora segnalata come inizio iscrizione con la prenotazione indicando nome, cognome, numero di telefono e comune di residenza, tutto in una unica riga diviso da spazi, come da esempio di seguito,

ROSSI PAOLO 3401234567 CAVRIAGO (RE)

all'indirizzo:

mercatino@legambientereggioemilia.it

Le iscrizioni saranno accettate in ordine cronologico di arrivo a partire rigorosamente dalle ore 20:00:00. Sarà inviata risposta di accettazione, con le indicazioni organizzative, entro 48 ore.

NOVITA! Non si spedirà una mail per la non accettazione. Sarà predisposta una lista d’attesa di 20 espositori. Si prega nel caso di rinuncia di scrivere una mail per la disdetta il prima possibile. Non saranno ammesse prenotazioni telefoniche. Con ogni mail è possibile prenotare una singola piazzola. Ogni persona può effettuare una sola iscrizione.

IMPORTANTE: Sono ammessi al mercatino solo coloro che si presenteranno con una autovettura (per il trasporto di persone). Anche i mezzii di supporto, che poi dovranno uscire, dovranno essere autovetture. Non sarà ammesso un altro tipo di veicolo che non sia una autovettura.

Nel corso dell'anno non si può partecipare più di due volte come espositore.

Prezzo della piazzola euro 15. Pagamento da effettuare in loco direttamente la domenica mattina.

Nota 1: A seguito dei lavori di ristrutturazione del parcheggio che ospita il mercatino, si prevede l'utilizzo anche di parte del parcheggio di fronte (parte antistante Viale Olimpia), la chiusura della strada e l'inserimento di una trentina di banchi in più ripetto alla solita capienza.

Nota 2: si informa che domenica 8 di ottobre sarà la prima domenica ecologica, con il divieto di circolazione dalle ore 8,30 alle 18,30 , per i seguenti veicoli (come tutte le giormate dal 1° ottobre al 31 marzo 2018):

  • Veicoli a benzina Euro 0 e Euro 1
  • Veicoli diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 e Euro 3
  • Veicoli commerciali diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 e Euro 3

Per più informazioni sulla viabilità consultare la pagina web comunale

http://www.municipio.re.it/retecivica/urp/retecivi.nsf/PESDocumentID/CA2A71F9E1A9CB96C1257ED1003A2604?opendocument

Comunicati Stampa

Nel fitto bosco di Romita, nei pressi di Civago, a più di 1000 metri di altezza, domenica 15 ottobre i volontari della Legambiente RE si sono dati appuntamento per raccogliere le castagne che saranno vendute al banchetto di S. Prospero, festa del patrono di Reggio Emilia, il giorno 24 novembre. Tutti questi gustosi frutti sono stati raccolti rigorosamente a mano (eh sì..le spine fanno male...).

Dopo la raccolta, i nostri volontari hanno iniziato il processo per conservare le castagne a lungo con un metodo molto tradizionale: la novena.  Si chiama così perché la “curatura in acqua” (nome alternativo) viene espletata nell’arco di nove giorni.

In questo lasso di tempo, le castagne sono state poste in recipienti pieni d'acqua in modo che ne siano ricoperte, e parte del liquido viene cambiato un paio di volte al giorno. Parte delle castagne emerge e significa che non sono buone e vengono quindi scartate.

Il processo continua...vi aspettiamo per la vendita alla bancarella di Legambiente a S. Prospero!

Il nostro ringraziamento va a tutti i volontari che si sono offerti per la raccolta e al volontario che ci ha permesso di raccoglierli nel suo castagneto secolare e chi adesso le ha a casa e le tratta con cura.

PS: cercasi volontari per effettuare i pacchi il 22 e il 23 novembre :)