Reggio Emilia 24 novembre 2011

IN CITTA' I PRIMI ADDOBBI NATALIZI: I CONSIGLI DI LEGAMBIENTE PER UN NATALE ECOSOSTENIBILE

Manca ancora un mese a Natale, ma da alcuni giorni a Reggio Emilia sono comparsi i primi addobbi natalizi, in particolare le classiche luci natalizie. Tuttavia, spesso si trascura l'impatto ambientale che hanno le varie iniziative natalizie, a partire proprio dagli aumenti esponenziali dei consumi di energia elettrica per le luminarie natalizie, quasi sempre lampadine ad incandescenza.

"Sicuramente le città addobbate già in novembre contribuiscono ad anticipare il clima festoso del Natale, tuttavia questo anticipo porta a gravi danni dal punto di vista ambientale" - dichiara Davide Valeriani, vicepresidente di Legambiente Reggio Emilia. "Iniziative lodevoli come "M'illumino di meno" lanciata da Caterpillar e replicata ogni febbraio, a cui anche la nostra città aderisce, rischiano di essere vanificate da addobbi precoci come quelli che vediamo in città da qualche giorno.

Eppure, con pochi semplici accorgimenti, riusciremmo a far passare un buon Natale anche all'ambiente e, di conseguenza, a tutta la città.

L'utilizzo di luminarie a led o a basso consumo per gli addobbi porterebbe ad un risparmio energetico dal 50% al 90%, così come l'installazione di addobbi luminosi più a ridosso della festività invece che un mese prima.

Anche l'albero vuole la sua parte nella tradizione del Natale. E allora perché non scegliere un albero autoctono, magari sempreverde, che possa poi essere ripiantato dopo le feste e contribuire ad ossigenare la nostra inquinata città, sempre ai vertici come sforamenti di CO2. Anche i Comuni possono fare la loro parte, evitando di prendere "a noleggio" dei classici alberi di Natale (sono solitamente degli abeti rossi) ma comprando invece alberi da piantare poi nei parchi cittadini.

Infine, i regali: il classico cesto natalizio meglio se composto da prodotti alimentari locali e di stagione, magari alla spina per ridurre anche il quantitativo di rifiuti prodotto dovuto agli imballaggi. Per l'incarto dei regali, utilizzare carte da regalo riciclabili o, meglio, biodegradabili e compostabili: meno colorate forse, ma sicuramente molto più rispettose dell'ambiente.

“Rivolgiamo un appello al sindaco Delrio - conclude Valeriani - a cui compete la delega all'ambiente affinché il Comune di Reggio si faccia paladino del rispetto dell'ambiente nel periodo natalizio, vigilando sugli sprechi inutili di elettricità e la piantumazione degli alberi di Natale autoctoni passate le festività. A Natale si è tutti più buoni, anche con l'ambiente”.

L'ufficio stampa: 348.7419763

 

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

Si svolgerà domenica 13 ottobre a partire dalle ore 7:30 e per tutta la giornata il mercatino del riuso domestico "il Riciclo"  al parcheggio ex polveriera (piazzale Reverberi) a Reggio Emilia, un'iniziativa che riscuote sempre molto successo e che Legambiente Reggio Emilia segue dal 2015 e che ha permesso di recuperare e riciclare moltissimi oggetti di cui le persone non hanno più bisogno: saranno presenti circa 170 espositori con oggettistica varia, abiti, arredi, libri, giocattoli e molto altro. Per l'occasione un breve tratto di Viale Olimpia sarà chiusa al traffico per permettere lo svolgimento dell'evento.

_____________________________________________

NUOVO METODO PER PARTECIPARE AL MERCATINO "IL RICICLO DI LEGAMBIENTE.
(con inizio dal mercatino che si terrà domenica 10 novembre)

Tutti coloro che intendono partecipare al mercatino "Il Riciclo" di Legambiente Reggio Emilia devono REGISTRARSI preventivamente sul sito http://mercatini.legambientereggioemilia.it compilando i dati richiesti. Seguirà da parte di Legambiente la conferma della avvenuta registrazione. La registrazione - e solo questa- da la possibilità d'iscriversi ai mercatini alla data e ora di volta in volta stabiliti durante l'anno. Nel momento di apertura dell'iscrizione accedendo alla propria pagina riservata si potrà decidere se partecipare o meno cliccando sull'apposito pulsante.

_____________________________________________

Il prossimo mercatino "Il Riciclo" di Legambiente sarà DOMENICA 10 NOVEMBRE 2019, con apertura delle iscrizioni LUNEDI' 21 OTTOBRE ALLE ORE 20:00:00.

Il pagamento (20 €) deve essere effettuato entro mercoledì 30 ottobre ore 19 presso la sede di Legambiente Reggio Emilia in via Mazzacurati 11. Sarà rilasciata apposita ricevuta.

Apertura sede Legambiente: martedì 29 e mercoledì 30 ottobre dalle 16 alle 19.

In alternativa si può effetuare con bonifico bancario:
- Eseguire bonifico bancario Codice IBAN: IT 59 T 07072 12801 054130150400 (Banca di Credito Cooperativo Banco Emiliano, Reggio Emilia) all'ordine  di Legambiente Reggio Emilia

Nel caso in cui non verrà effettuato il pagamento in tempo utile, non si verrà accettati all'interno del mercatino.

Le associazioni onlus pagheranno € 5 per lo spazio espositivo, esibendo al momento del pagamento una dichiarazione su carta intestata ed esponendo sul banchetto le insegne associative.

In via del tutto eccezionale e occasionale si può avere una eventuale ulteriore vettura (massimo una per piazzola)  per lo scarico merci che  poi dovrà  essere spostata all'esterno del mercatino e non avrà costo aggiuntivo.

Il mercatino del Riuso di Legambiente è riservato solo a privati cittadini.

IMPORTANTE: SONO AMMESI AL MERCATINO SOLO COLORO CHE SI PRESENTANO CON UNA AUTOVETTURA (PER IL TRASPORTO DI PERSONE). Anche il mezzo di supporto, che poi  dovrà uscire. Non sono accettati veicoli destinati al commercio o con scritte di imprese commerciali (che eventualmente andranno coperte).

Si torna a far presente che l’eventuale esposizione di roba nuova, valutata tale da nostra Guardie Ecologiche, comporta l’immediato  allontanamento  dal mercatino.

Gli espositori possono partecipare al mercatino del riuso (Il Riciclo) solo due volte nel corso dell’anno (ci saranno controlli accurati).

 

Per essere vicini a parenti amici presentarsi all'ingresso uno dietro all'altro.

Comunicati Stampa

Prossima domenica 17 novembre il Comune di Reggio, tramite del Centro di Educazione Ambientale (Ceas), di cui fanno parte Legambiente e Wwf, ha chiesto il nostro contributo per coordinare una piantumazione al parco pubblico delle Acque Chiare (dista poche centinaia di metri in linea d'aria dalla nostra sede, dall'altra parte della ferrovia). Dovremo suddividerci e coordinare i vari gruppi di cittadini che si presenteranno per piantumare circa un migliaio di piante presenti in loco in buche già predisposte da una ditta.

L'appuntamento sarà alle ore 9:00 nella bancarella informativa che gestirà la nostra associazione in via Cugini. La nostra funzione è appunto aiutare le famiglie che arriveranno all'evento e per divulgare le nostre future iniziative.


Chi desidera partecipare – e tutti sono invitati a farlo – può ottenere informazioni o comunicare la propria adesione rivolgendosi alla nostra segreteria.