Riserva Naturale Fontanili di Corte Valle Re

Foto - Fontanili di Corte Valle Re

La riserva tutela alcune sorgenti di pianura, tra gli ultimi residui di un sistema di risorgive che fino a pochi decenni fa costellava il margine appenninico lungo le conoidi alluvionali dei principali corsi d'acqua, e che oggi é ormai quasi scomparso a causa delle captazioni irrigue che hanno causato un drastico abbassamento delle falde acquifere.
Le sorgenti creano piccole pozze di acqua limpida, spesso nascoste da fitti canneti o boschetti di ontani, salici e olmi, dalle quali parte un'asta di deflusso.
Al loro interno crescono varie piante acquatiche, alcune con foglie galleggianti (brasca comune, callitriche, lenticchia d'acqua), sono presenti diversi anfibi, rettili e una specie endemica di ghiozzo, un pesce esclusivo dei fontanili padani.

Da molti anni Legambiente Reggio Emilia in convenzione con il Comune di Campegine gestisce le attività didattiche della riserva e la gestione della stessa, partecipando ad iniziative pubbliche, visiti guidate e giornate di manutenzione e pulizia dei fontanili.

Per ulteriori informazioni, si rimanda al sito www.riservavallere.it

 

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

In considerazione delle nuove norme chi dovrebbero uscire a breva da parte della regione Emilia romagna riguardanti i mercatini del riuso, il nostro primo mercatino Il Riciclo al parcheggio della Polveriera nel 2020 si terrà domenica 17 maggio (previa autorizzazione da parte dell'amministrazione comunale di Reggio Emilia).

Tutti coloro che intendono partecipare al mercatino "Il Riciclo" di Legambiente Reggio Emilia devono REGISTRARSI preventivamente sul sito http://mercatini.legambientereggioemilia.it compilando i dati richiesti. Seguirà da parte di Legambiente la conferma della avvenuta registrazione. La registrazione - e solo questa- da la possibilità d'iscriversi ai mercatini alla data e ora di volta in volta stabiliti durante l'anno.

Comunicati Stampa

Abbiamo voluto aggiungere il nostro contributo a quanti si sono adoperati in queste ultime settimane per affrontare l’emergenza Covid-19, raccogliendo fondi per 1500 euro dai nostri associati e aggiungendone di propri dell’Associazione, anche a testimonianza dell’importante lavoro svolto dal personale sanitario che è sempre stato in prima linea nell’affrontare l’emergenza.  Le nostre attività, come tutte quelle del terzo settore, sono sospese, ma rimane l’impegno e la disponibilità dei nostri volontari di protezione civile per necessità legate all’assistenza alla popolazione.