Reggio Emilia 24 gennaio 2013

DIMISSIONI DEL PRESIDENTE DELL’ ATC RE3 COLLINA - ADESSO LE ASSOCIAZIONI VENATORIE CI SPIEGHINO CHE INTENZIONI HANNO

“Quanto successo nei giorni scorsi è alquanto singolare – afferma Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia – considerato che sono state proprio le maggiori associazioni venatorie che hanno votato contro al bilancio dell’Ambito Territoriale di Caccia RE3 della collina, portando giustamente alle dimissioni del Presidente William Landini, che anche su insistenza di consiglio ha comunque deciso di confermarle. Ringraziamo per l’operato il Presidente Landini, che ha dimostrato negli anni di aver saputo al meglio coniugare le esigenze di molte persone e associazioni diverse, in un ruolo certo non facile e in questo senso condividiamo le dimissioni, visto che proprio le associazioni venatorie che lo hanno sempre sostenuto ora gli hanno voltato la schiena. Sembra assurdo che sull’aumento di quota associativa, cosa che peraltro sta accadendo in molti ambiti del terzo settore, si arrivi alla bocciatura di un bilancio preventivo, senza che i presidenti delle associazioni venatorie intervengano o addirittura votino contro. Del resto questo ATC non ha mai venduto gli ungulati per fare cassa, come invece accade per altri ATC nella nostra provincia, preferendo piuttosto darli ai suoi cacciatori, radicati sul territorio. Ma indubbiamente logiche di bassa bottega e i contrasti per la caccia con zona fissa al cinghiale hanno preso il sopravvento”.

“Ora chiediamo – conclude Becchi – alle associazioni venatorie di dirci che intenzioni hanno circa la gestione di questo vasto territorio e se hanno intenzioni di aprire un confronto oppure se la gestione faunistica del territorio è solo appannaggio loro, facendo e disfacendo a loro piacimento gli Ambiti Territoriali di Caccia”.

L’ufficio stampa: 348.7419763

 

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

In considerazione delle nuove norme chi dovrebbero uscire a breva da parte della regione Emilia romagna riguardanti i mercatini del riuso, il nostro primo mercatino Il Riciclo al parcheggio della Polveriera nel 2020 si terrà domenica 17 maggio (previa autorizzazione da parte dell'amministrazione comunale di Reggio Emilia).

Tutti coloro che intendono partecipare al mercatino "Il Riciclo" di Legambiente Reggio Emilia devono REGISTRARSI preventivamente sul sito http://mercatini.legambientereggioemilia.it compilando i dati richiesti. Seguirà da parte di Legambiente la conferma della avvenuta registrazione. La registrazione - e solo questa- da la possibilità d'iscriversi ai mercatini alla data e ora di volta in volta stabiliti durante l'anno.

Comunicati Stampa

Torna la Festa dell’Albero 2021 a Reggio Emilia

Dal 19 novembre torna la Festa dell’Albero, che da ormai 26 anni Legambiente celebra per la valorizzazione del patrimonio arboreo con tante iniziative locali. Sarà un'occasione per ricordare non solo l'indispensabile contributo che gli alberi danno al mantenimento della salute dei nostri ecosistemi naturali e urbani, ma anche per riscoprire l’importanza del loro beneficio complessivo per la comunità.
Gli alberi rappresentano uno dei migliori alleati per contrastare la crisi climatica: secondo quanto emerso dalle dichiarazioni finali del vertice del G20 di Roma, 1000 miliardi di alberi sono l’incredibile numero di piante che dovremmo mettere a dimora entro il 2030 per assorbire l’anidride carbonica presente in atmosfera. Un obiettivo sfidante che deve mettere assieme cittadini e istituzioni nel rinverdire le città, gli spazi periurbani e le nostre campagne.

Venerdì 19 Legambiente collaborerà con i bambini della scuola primaria G.Carducci di Reggio, che pianteranno fiori autunnali nelle fioriere, piccoli arbusti e semi in piccoli vasi. Insieme a loro ripuliremo anche le aree verdi della scuola. Ringraziamo  'Non Solo Verde' di Reggio Emilia che ha donato le piante e il materiale necessario all’iniziativa. Domenica 21 i volontari di Legambiente saranno impegnati alla Giornata degli Alberi a supporto del Comune di Reggio al Parco delle Acque Chiare.

l'Ufficio stampa: 3487419763