RITORNA NONTISCORDARDIME' CON LA GIORNATA NAZIONALE IL 16 MARZO – OPERAZIONE SCUOLE PULITE. MIGLIAIA DI BAMBINI PARTECIPERANNO A QUESTA INIZIATIVA NELLA NOSTRA PROVINCIA

Reggio Emilia, li 14 marzo 2013

COMUNICATO STAMPA

RITORNA NONTISCORDARDIME' CON LA GIORNATA NAZIONALE IL 16 MARZO – OPERAZIONE SCUOLE PULITE. MIGLIAIA DI BAMBINI PARTECIPERANNO A QUESTA INIZIATIVA NELLA NOSTRA PROVINCIA

"Puntuale come ogni anno torna Nontiscordardimé - Operazione scuole pulite, iniziativa dedicata interamente alle scuole - dichiara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia - la giornata di volontariato organizzata da Legambiente che punta a rendere più vivibili gli edifici scolastici. L'iniziativa, di carattere nazionale, si svolgerà da sabato 16 marzo e come sempre bambini, ragazzi, giovani, insegnanti, volontari e genitori dedicheranno una parte del loro tempo a compiere piccoli interventi mirati a migliorare le condizioni dell'edificio scolastico, del suo cortile o dell'area immediatamente antistante la scuola. Saranno piccoli lavori di manutenzione: dalla pulizia di spazi alla piantumazione di alberi, alla costruzione di aiuole, ecc. mentre nel pomeriggio, le scuole che lo vorranno, potranno completare la giornata trasformando il proprio istituto in un luogo di festa aperto alle espressioni culturali della scuola e della comunità locale. Parteciperanno all’iniziativa anche le Guardie Ecologiche di Legambiente che spiegheranno ai bambini come sia piantano i cespugli e gli alberi e come comportarsi per avere un maggior rispetto dell’ambiente."

L'edizione 2013 di Nontiscordardimé sarà incentrata sulla visione della scuola come laboratorio per la bellezza. I ragazzi potranno cimentarsi in attività utili per il miglioramento del loro istituto, con entusiasmo e creatività potranno far brillare aule e corridoi grigi, riempiendole di colore. Con "operazione scuole pulite" la primavera entra in classe.

Le scuole primarie di Reggio Emilia, partecipanti all’iniziativa sono l’Ada Negri (16 marzo), la Zibordi (22 marzo), la Carducci (27 marzo), l’Ariosto (6 aprile), la scuola secondaria Da Vinci-Einstein e quella di Villa S. Maurizio. In provincia partecipa la scuola secondaria S.Orsola di Guastalla.

L’ufficio stampa. 348.7419763

 

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

In considerazione delle nuove norme chi dovrebbero uscire a breva da parte della regione Emilia romagna riguardanti i mercatini del riuso, il nostro primo mercatino Il Riciclo al parcheggio della Polveriera nel 2020 si terrà domenica 17 maggio (previa autorizzazione da parte dell'amministrazione comunale di Reggio Emilia).

Tutti coloro che intendono partecipare al mercatino "Il Riciclo" di Legambiente Reggio Emilia devono REGISTRARSI preventivamente sul sito http://mercatini.legambientereggioemilia.it compilando i dati richiesti. Seguirà da parte di Legambiente la conferma della avvenuta registrazione. La registrazione - e solo questa- da la possibilità d'iscriversi ai mercatini alla data e ora di volta in volta stabiliti durante l'anno.

Comunicati Stampa

CONTROLLATI MOLTI CACCIATORI DALLE GUARDIE ECOLOGICHE DI LEGAMBIENTE NELLA PRIMA GIORNATA DI APERTURA ALL'ATTIVITA' VENATORIA ALLA FAUNA STANZIALE

Reggio Emilia, li 19 settembre 2021

Sono stati circa 90 i cacciatori controllati in quesa prima mattina di attività ventoria - dichiara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia - alla fauna stanziale, ossia soprattutto fagiani e lepri, che ogni anno rappresenta un momento fondamentale per la ciaccia ma anche un momento delicato per la vigilanza sul territorio, in buona parte effettuata da volontari come le nostre Guardie Ecologiche. Con cinque squadre sono state controllate ampie porzioni di territorio sia nalla bassa reggiana, nella zona di Correggio, Reggio e Scandiano e in Val d'Enza. Se si esclude un caso isolato non sono state elevati verbali ed è stata buona la collaborazione dei cacciatori, in parte reggiani e in parte provenienti da fuori regione (soprattutto toscani). E' da rilevare - conclude Becchi - come rispetto agli anni passati dove il fagiano la faceva da padrone nel carniere, quest'anno ci sia stato una netta prevalenza di lepri abbattute, molto più presenti sul territorio dei volatili, che hanno accusato probabilmente un drastico calo legato anche alla prolungata siccità".

L'ufficio stampa: 348.7419763