Reggio Emilia 20 novembre 2008

AL VIA LA FESTA DELL'ALBERO

Più clorofilla e meno effetto serra: l'obiettivo della quattordicesima edizione della Festa dell'Albero, la campagna di Legambiente dedicata alla messa a dimora di nuovi alberi.

Tra le giornate di venerdì 21 e domenica 30 novembre, Legambiente Reggio Emilia sarà presente in vari paesi e città della nostra provincia per colorare di verde gli angoli grigi dei nostri centri urbani.

Vuoi una città più bella? Vivibile? Verde? Hai mai piantato un albero? Ogni angolo grigio e brutto della tua città è il posto giusto! Rimbocchiamoci le maniche e iniziamo a pennellare di verde la nostra città. Il 21 novembre è il giorno perfetto per iniziare. Unisciti alla Festa dell'Albero di Legambiente: una giornata realizzata con la collaborazione di Mercatone Uno e dedicata alla messa a dimora di nuovi alberi e al rispetto della natura.

"E' da molti anni " dichiara Massimo Becchi Presidente di Legambiente Reggio Emilia " che organizziamo questa iniziativa e sono soprattutto le scuole le più sensibili. Questa festa, di origine celtiche, una delle più antiche cerimonie nate in ambito forestale, rappresenta la celebrazione che dimostra come il culto e il rispetto dell'albero affermino il progresso civile, sociale, ecologico ed economico di un paese. La pianta che verrà distribuita durante la Festa dell'Albero è l'alloro, Laurus nobilis. È stata scelta perché è una pianta perenne e spontanea, gradevole e profumata, che può essere coltivata in vaso sui balconi o a terra. Si presenta, poiché sottoposta a potatura, in forma arbustiva di varie dimensioni ma è un vero albero alto fino a 10 m.

Le foglie si possono usare in cucina, per salse, per aromatizzare carni e pesci, per preparare liquore digestivo con aggiunta di alcool, come rimedio casalingo per allontanare le tarme dagli armadi (è un'alternativa alla canfora) e per la preparazioni di decotti rinfrescanti o pediluvi.

L'alloro, nell'antica Grecia era una pianta sacra ad Apollo a tal punto che in seguito diventò il simbolo di pazienza, gloria e trionfo. Il dio stabilì inoltre, cingendosi il capo con ghirlande fatte di fronde d'alloro che avrebbero fatto la stessa cosa tutti i mortali che avrebbero compiuto atti eroici. Dal 776 a.C. i vincitori delle olimpiadi vennero incoronati con l'alloro proprio in onore di questa tradizione.

Grazie alla Festa dell'Albero l'anno scorso, Legambiente e ANVE (Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori) sono riusciti a dare dimora a ben un milione di alberi! E quest'anno siamo ancora più ambiziosi: vogliamo arrivare a quota 1.500.000 per accrescere il nostro contributo verde al protocollo di Kyoto per salvare il Pianeta dall'effetto serra e dal surriscaldamento globale.

Gli appuntamenti sono presso le seguenti scuole:

Scuola Primaria Matilde di Canossa in V.le Umberto I Reggio Emilia
Scuola Primaria S. Agostino (centro storico) Reggio Emilia
Scuola Primaria G. Carducci Reggio Emilia
Scuola Primaria Zibordi (Montegrappa) Reggio Emilia
Scuola Primaria di Fabbrico

dove i bambini di queste scuole primarie, aiutati dai volontari di Legambiente, pianteranno arbusti ed alberelli nei giardini scolastici.

Domenica 30 novembre si terrà a Vezzano sul Crostolo Ri-vivo iniziativa di piantumazione di mandorli ed altre piante tipiche in un podere della frazione Paderna.

L'iniziativa è promossa insieme al Mercatone Uno di Rubiera, partners dell'iniziativa.

L'ufficio stampa 348.7419763

 


 

 

Il Riciclo, mercatino del riuso di Legambiente

In considerazione delle nuove norme chi dovrebbero uscire a breva da parte della regione Emilia romagna riguardanti i mercatini del riuso, il nostro primo mercatino Il Riciclo al parcheggio della Polveriera nel 2020 si terrà domenica 17 maggio (previa autorizzazione da parte dell'amministrazione comunale di Reggio Emilia).

Tutti coloro che intendono partecipare al mercatino "Il Riciclo" di Legambiente Reggio Emilia devono REGISTRARSI preventivamente sul sito http://mercatini.legambientereggioemilia.it compilando i dati richiesti. Seguirà da parte di Legambiente la conferma della avvenuta registrazione. La registrazione - e solo questa- da la possibilità d'iscriversi ai mercatini alla data e ora di volta in volta stabiliti durante l'anno.

Comunicati Stampa

Solo nell’ultimo weekend dai sopralluoghi delle nostre Guardie Ecologiche – dichiara Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio Emilia – sono emersi due nuovi abbandoni nelle campagne intorno alla città, di particolare gravità visto che si tratta di rifiuti speciali e di ritrovamento di diversi sacchi contenente cartongesso, abbandonati nell’alveo del torrente Crostolo in località Cadelbosco di Sopra. Per non farsi mancare nulla, in prossimità di Casa Manfredi a Villa Sesso durante una attività di plogging sono stati rinvenuti 30 sacchi contenuti scarti edili. E’ evidente che questi rifiuti sono stati scaricati da furgoni e non certo da autovetture. In questi casi le nostre Guardie Ecologiche hanno verificato l’eventuale presenza di elementi atti a rintracciare i responsabili e poi segnalato agli organi competenti. Non sono mancate le sorpese al parco del Mauriziano, da poco oggetto di pulizia, dove, oltre alla ormai immancabili sinringhe, è stata rinvenuta una pistola scacciacani e dei sex toys.

A fronte di queste situazione si è registrato nelle ultime settimane un aumento esponenziale delle iniziative di pulizia da parte dei cittadini, che armati di sacchetti e guanti, da soli o in piccoli gruppi, hanno raccolto rifiuti in tutta la provincia: un’iniziativa lodevole che a Reggio in particolare si scontra però con l’impossibilità di conferire questi rifiuti nelle isole ecologiche a seguito del nuovo sistema di tariffazione puntuale dei rifiuti indifferenziati e del conseguente divieto da parte dei cittadini di portare i sacchi di ingombranti nelle isole ecologiche, con il rischio che poi quanto raccolto resti a lungo a bordo strada.

Per tutelare il nostro territorio resta fondamentale la collaborazione con i cittadini, che frequentano luoghi solitamente non controllati dalla normale vigilanza. Per le segnalazioni si può chiamare il n° 0522.431166 o scrivere a info@legambientereggioemilia.it